Home Curiosità Apple si affida all’energia solare

Apple si affida all’energia solare

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Finalmente, è il caso di dirlo, anche Apple ha chiesto e ottenuto la licenza per poter realizzare due impianti a energia solare nel data center situato in North Carolina, che gli permetteranno di funzionare interamente ad energia rinnovabile.

I due impianti solari, entro il 2013, copriranno 250 ettari utilizzando celle solari ad alta efficienza e il solar-tracking, un sistema di inseguimento solare.

I pannelli solari produrranno 84 milioni di kWh di elettricità all’anno. Inoltre la società sta anche sviluppando celle a combustibile da 5 megawatt. Entro il 2012 Apple intende poi costruire un terzo e più piccolo “bio-gas fuel-cell plant” affinché l’impianto di Maiden sia coal-free entro la fine del 2012 e che tutti e tre i suoi principali data center siano coal-free.

Peter Oppenheimer, Chief Financial Officer di Apple, ha dichiarato: “Non sono a conoscenza di una qualsiasi altra società con una produzione in loco di energia a questo livello. Il piano che stiamo avviando comprende due parchi solari e, nell’insieme, sarà due volte più grande di quel che avevamo già annunciato, grazie all’acquisto di alcuni terreni nelle immediate vicinanze del data center di Maiden, il che ci aiuterà a raggiungere questo obiettivo. Il nostro prossimo impianto sarà a Prineville, Oregon. Questo è ancora in fase di progettazione e abbiamo già individuato molte fonti rinnovabili nelle vicinanze. Non abbiamo completato i nostri piani per la produzione on-site, ma non avremo bisogno di alcun altra energia ottenuta dalla rete di distribuzione per far funzionare il nostro centro di Prineville, sarà al 100% da fonti rinnovabili prodotte localmente”.

Dopo questo annuncio, sollecitato da Greenpeace con un’azione spettacolare giorni fa, le azioni della SunPower sono salite del 9%.

Condividi: