Home News Sostenibilità sul territorio: i risultati del progetto pilota

Sostenibilità sul territorio: i risultati del progetto pilota

pubblicato il: - ultima modifica: 7 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Sono stati presentati oggi i risultati del Progetto Cresco nei 6 comuni pilota in Lombardia, iniziativa voluta da Fondazione Sodalitas in collaborazione con 27 imprese partner impegnate sul territorio per mettere a disposizione dei cittadini le competenze e le esperienze accumulate nel tempo per ridurre l’impatto ambientale.

Le partecipanti pilota al progetto, avviato nel 2010, sono state il Comune di Abbiategrasso (MI), il Comune di Calusco d’Adda (BG), il Comune di Carugate (MI), il Comune di Gorgonzola (MI), il Comune di Morbegno (SO) e il Comune di Saronno (VA).

In questi comuni, che hanno assunto il titolo di Isola Cresco, il progetto promuove una sinergia tra il sindaco, gli assessori competenti e gli stakeholder locali, per individuare gli interventi più efficaci per ogni specifico territorio e le imprese da coinvolgere tra quelle aderenti al progetto.

Cosa è stato fatto nelle isole Cresco per sensibilizzare popolazione e imprese? Tanto: 15 spettacoli teatrali dedicati ai temi dell’energia, dell’acqua e dei rifiuti; 2 cicli di incontri “Edificio Virtuoso” per insegnare a leggere le bollette della luce o del gas, a usare al meglio gli elettrodomestici e a coibentare la propria abitazione.

È stata organizzala la prima edizione del Concorso “Eroi ed eroine della sostenibilità”, cui hanno partecipato 8 classi delle scuole secondarie di 1° grado dei comuni di Abbiategrasso, Carugate e Calusco d’Adda. Numerosi momenti e incontri formativi per grandi e piccoli sui temi della mobilità e dell’energia, della gestione dei rifiuti e della risorsa idrica.

Gli interventi vengono sviluppati con il contributo scientifico del Politecnico di Milano, che supporta anche la misurazione dell’impatto generato da Cresco grazie agli interventi sul territorio.

“L’esigenza di promuovere uno sviluppo economico capace di proteggere l’ambiente e le sue risorse non può essere una preoccupazione solo di pochi individui e di alcune grandi imprese” ha dichiarato Alessandro Beda, responsabile del Progetto Cresco per Fondazione Sodalitas “Oggi, a pochi anni dall’obiettivo 20-20-20 fissato dall’Unione Europea, è necessario far crescere sul territorio reti integrate di persone, aziende e istituzioni locali che promuovano la crescita di una conoscenza condivisa della sostenibilità e la traducano in comportamenti concreti praticati ogni giorno da un numero sempre più ampio di cittadini”.

Condividi: