Home News La cella a concentrazione Sharp converte di più

La cella a concentrazione Sharp converte di più

pubblicato il: - ultima modifica: 8 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Sharp Corporation ha sviluppato la cella solare a concentrazione con il più elevato coefficiente di conversione pari al 43,5%. Questo risultato è stato ottenuto grazie a una cella a concentrazione con struttura a tripla giunzione: queste celle sono utilizzate in un sistema a concentrazione formato da un insieme di lenti che convogliano la luce solare sulle celle per generare elettricità.

Le celle solari composte utilizzano gli strati foto-assorbenti costituiti da composti di due o più elementi, come l’indio e il gallio. La struttura di base di questa cella solare composta a tripla giunzione (tecnologia di proprietà di Sharp) consente di sovrapporre con efficienza tre strati foto-assorbenti, con InGaAs (arseniurio di indio e gallio) come strato inferiore.

Per raggiungere il massimo dell’efficienza, Sharp ha incrementato il rendimento delle cella consentendole di convertire in maniera efficace la luce solare, inoltre ha ottimizzato la spaziatura tra gli elettrodi sulla superficie del concentratore e minimizzato la resistenza elettrica della cella.

Il valore del coefficiente di conversione raggiunto, 43,5%, stabilisce un nuovo record a livello mondiale per la conversione delle celle a concentrazione. Questo dato è stato confermato dall’Istituto Fraunhofer per i sistemi a energia solare (ISE) in Germania.

Per la loro elevata efficienza di conversione, le celle solari composte sono state utilizzate principalmente sui satelliti spaziali.

Condividi: