Home Imprese Sostenibili Roma propone Eco-water per bere senza inquinare

Roma propone Eco-water per bere senza inquinare

città: - pubblicato il:

Arriva l’estate e con essa i turisti, accaldati e assetati che consumano bottigliette di plastica al ritmo di 4-5 al giorno (un po’ più di 2 nelle altre stagioni), un’autentica invasione di plastica. Ecco allora la brillante idea ecologica: proporre una bottiglia riutilizzabile e ripiegabile: Eco-water.

Realizzata su iniziativa di Zètema Progetto Cultura con i Dipartimenti Ambiente e Turismo di Roma Capitale, la bottiglia ecologica e riciclabile permetterà ai turisti di dissetarsi responsabilmente utilizzando la fresca acqua dei “nasoni” romani, una delle migliori acque di città in Europa e nel mondo (sparsi per la città ce ne sono circa duemila, di cui ben 280 all’interno delle Mura Aureliane).

Eco-water è in vendita a 2 euro presso il PIT (Punto d’Informazione Turistica) dei Fori Imperiali e in tutte le librerie dei Musei Civici.

Eco-water arriva al momento giusto: i dati EBT (Ente Bilaterale del Turismo), sottolinea Antonio Gazzellone, delegato al turismo del Comune, mostrano una crescita che non si ferma; tra gennaio e aprile 2012 si registrano il +5% di arrivi e circa il +4% di presenze rispetto allo stesso periodo del 2011. Prosegue anche l’impennata favorevole dei “nuovi mercati“: ad aprile 2012 i turisti canadesi sono aumentati del 31,30% rispetto ad aprile 2011, i cinesi del 16,28%, gli austriaci del 12%, i brasiliani dell’11.31%, i messicani del 9%, gli argentini dell’8,61%. In linea le cifre relative ai paesi tradizionalmente protagonisti del turismo romano, come la Germania (+8%) e la Francia (+7%).

“La crisi economica internazionale in atto” conclude Gazzellone “impone di non fermarsi. Occorre puntare soprattutto sulla promozione verso i nuovi mercati che cercano un’offerta alternativa”.

Per saperne di più consultate il sito del Comune di Roma.

Condividi: