Home Tecnologie Occorre reinventare l’energia del futuro

Occorre reinventare l’energia del futuro

pubblicato il: - ultima modifica: 9 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Il mondo industriale e moderno come lo conosciamo oggi è stato realizzato grazie ai conbustibili fossili. Fin dalla rivoluzione industriale di inizio secolo, arrivando a pochi anni fa, un mondo senza energia “sporca” sembrava irrealizzabile.

Oggi invece appare sempre più chiaro che il futuro si deve basare su altre forme di energia: pulita, rinnovabile e soprattutto sostenibile dal Pianeta.

Occorre reinventare l’energia del futuro ed è questa la sfida tecnologica, economica e antropologica dei prossimi anni.

“Riuscite a immaginare uno scenario senza i cambiamenti climatici, senza le fuoriuscite di petrolio o gli incidenti nelle miniere di carbone, senza l’aria inquinata e senza che la natura selvaggia venga spazzata via? Uno scenario senza povertà energetica, senza guerre per il petrolio, tirannie o attacchi terroristici. Niente che possa esaurirsi, niente per cui preoccuparsi. Riuscite a immaginare un’energia abbondante e affidabile, per tutti, per sempre? Un mondo simile, più ricco, più giusto, più fresco e più sicuro è possibile, e abitarci fa anche guadagnare denaro – perché risparmiare e sostituire i combustibili fossili funziona meglio e costa meno che comprarli e bruciarli. Abbiamo solo bisogno di accendere un nuovo fuoco…”

Quello sopra è uno stralcio tratto della visione di Armory Lovins, uno dei massimi esperti mondiali nel settore dell’efficienza e delle politiche energetiche. Nel 1982 è stato tra i fondatori del Rocky Mountain Institute, un centro di ricerca indipendente che si occupa di innovazione nel settore dell’energia, pubblicata sul numero 2-2012 della rivista bimestrale Qualenergia.

Condividi: