Home News Efficienza energetica: l’UE vara la nuova direttiva

Efficienza energetica: l’UE vara la nuova direttiva

pubblicato il:

L’Unione Europea ha reso ufficiale, nel Consiglio Energia di venerdì scorso il nuovo accordo in tema di efficienza energetica tra gli Stati membri. La direttiva fissa l’obiettivo di miglioramento al 17% entro il 2020, contro il precedente target del 20% che potrà essere raggiunto soltanto attraverso misuire aggiuntive.

Inoltre è stato previsto l’obbligo per ciascuno membro UE di indicare un obiettivo nazionale per la riduzione dei consumi, da definirsi in base ai consumi primari o finali, oppure al rapporto tra Pil ed energia consumata.

La Commissione europea valuterà, entro il 30 giugno 2014, i progressi raggiunti e stabilirà se i 27 Stati saranno in grado di contenere i consumi al 2020 entro i 1.474 milioni di tep di energia primaria ossia i 1.078 milioni tep di energia finale.

Importante notare che saranno le amministrazioni pubbliche che dovranno adoperarsi alacremente per il raggiungimento dell’obiettivo perché la direttiva le obbliga, a partire dal 2014, a riqualificare energeticamente il 3% della superficie dei loro edifici ogni anno.

Ogni Stato UE dovrà introdurre un sistema obbligatorio per le utility per raggiungere un risparmio dell’1,5% annuo sui consumi dei loro clienti finali, anche utilizzando misure alternative che non potranno pesare per più del 25% dell’obiettivo stabilito.

La direttiva dovrà entrare in vigore negli ordinamenti nazionali entro la primavera del 2014.

Per ulteriori informazioni:

Condividi: