Home Imprese Sostenibili Lecco, una ricicleria per i moduli fotovoltaici in città

Lecco, una ricicleria per i moduli fotovoltaici in città

città: - pubblicato il: - ultima modifica: 19 Luglio 2012

“Nulla si distrugge, tutto si trasforma”, è questa la vita del fotovoltaico a Lecco, dove è prevista la raccolta di 21 mila moduli a carico di Silea e Cobat

Nasce ai piedi del Resegone, la montagna cara al Manzoni nei Promessi Sposi, il primo progetto sperimentale dedicato alle utenze domestiche per la raccolta, lo smaltimento e il riciclo dei moduli fotovoltaici.

L’iniziativa, prima del genere in Italia, si rivolge a quei cittadini residenti in provincia di Lecco che vorranno provvedere in proprio a liberarsi (direttamente al loro domicilio e senza alcun addebito economico) di questa particolare tipologia di rifiuti, assicurando così il loro inserimento in un circuito virtuoso.

L’intesa, scaturita dall’accordo siglato dalla Provincia di Lecco, da Silea (Società intercomunale lecchese per l’ecologia e l’ambiente) e da Cobat (Consorzio nazionale raccolta e riciclo) avrà il duplice vantaggio di recuperare le materie prime contenute negli impianti e di impedire, al contempo, un cattivo smaltimento degli stessi con conseguente danno ambientale.

Si prevede che il progetto, complessivamente, riguarderà la gestione del fine vita di quasi 21 mila moduli fotovoltaici.

Dati a corredo

Condividi: