Home Curiosità Aziende green: 5 startup da tenere d’occhio

Aziende green: 5 startup da tenere d’occhio

pubblicato il: - ultima modifica: 22 Novembre 2019
aziende green

Riportiamo un interessante articolo di Ninja Marketing che illustra 5 aziende green, startup europee che si occupano di tematiche ambientali, che vanno dal fotovoltaico al riscaldamento intelligente, fino alla bonifica ambientale usando batteri e piante.

Ne sentiremo parlare anche in futuro? Per ora teniamole d’occhio…

Le 5 aziende green da tenere d’occhio

Esistono anche in Italia aziende innovative (abbiamo parlato qualche tempo fa di Underground Power con il suo progetto Lybra), create da giovani professionisti, appena laureati o che hanno già esperienze di ricerca o tecniche, che utilizzano nuovi modelli di business o che interpretano le logiche attuali partendo da un punto di vista diverso, quello del risparmio di risorse e ambiente.

La “green revolution” ha bisogno di queste realtà e dà loro visibilità in eventi a loro dedicati, come per esempio Ecosummit o Opportunity Green. Qui di seguito ve ne segnaliamo 5.

Solar Fuel (sito web)
Startup tedesca pioniera della tecnologia Power to Gas (P2G) per la trasformazione di energie rinnovabili in gas combustibili sintetici assimilabili al metano. La soluzione permette di risolvere uno dei maggiori limiti delle energie rinnovabili: l’intermittenza.

Bio Soil Experts (sito web)
Startup italiana, scommette sull’uso di biotecnologie per la risoluzione di problemi legati al dissesto idrogeologico e all’inquinamento del suolo e delle acque. L’idea è semplice: sfruttare le sinergie tra piante e microrganismi specifici per servizi di bonifica e consolidamento di aree dissestate. Si crea così un’alternativa sostenibile e green ai metodi tradizionali, spesso invasivi per il terreno.

Tado (sito web)
Azienda tedesca, propone un servizio di gestione intelligente del riscaldamento domestico. La soluzione è basata su un micro controller, collegato al sistema di riscaldamento e con i server Tado, che è in grado di memorizzare il comportamento dell’utente, regolando dinamicamente la temperatura della casa. È così possibile ottenere risparmi sulla bolletta fino al 30%.

Recycling solutions (sito web)
Startup australiana, presenta al mercato lo schiaccia bottiglie di plastica, un apparecchio meccanico che non fa altro che ridurre bottiglie, lattine, cartoni del latte e altri rifiuti domestici in oggetti sottili e poco ingombranti. La soluzione aumenta la praticità e l’efficienza del riciclaggio domestico, permettendo l’accumulo di rifiuti riciclabili per molti più giorni, dato il minore ingombro dopo il trattamento.

Recycle Bank (sito web)
Come guadagnare dalle azioni quotidiane per la sostenibilità e il rispetto dell’ambiente? È questa la risposta data da Recycle Bank, startup americana incentrata sul modo di vivere green. Basta “dichiarare” di aver compiuto piccole azioni quotidiane, per esempio l’abbassamento della temperatura del frigorifero, oppure acquistando prodotti e servizi green in offerta sul portale.

Condividi: