Home Imprese Sostenibili In Sicilia nascono due nuove isole ecologiche

In Sicilia nascono due nuove isole ecologiche

sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

La Sicilia si muove nella direzione giusta per tutelare il suo fantastico ambiente naturale liberandolo dai depositi abusivi di materiali di scarto.

Grazie alla collaborazione tra il WWF ed Electrolux sono state presentate a Palermo le nuove isole ecologiche per la raccolta di elettrodomestici e apparecchiature elettroniche giunti a fine vita (i RAEE, Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), un aiuto concreto – ma anche un impegno da rispettare – per i cittadini che attraverso le due aree potranno raccogliere in modo differenziato computer, televisori, lavatrici, frigoriferi, lampade e tutti gli apparecchi elettrici di uso quotidiano che non utilizzano più.

L’iniziativa è nata nell’ambito del progetto Green Spirit in Sicilia, avviato nel 2011 per promuovere la sostituzione dei vecchi elettrodomestici con apparecchi a basso consumo, in modo da ridurre gli sprechi di energia e le emissioni di CO2.

In poco più di un anno il progetto ha garantito l’apertura delle due isole ecologiche di Castelbuono (PA) e di Burgio (AG), mentre nel comune di Adrano (CT) è in via di realizzazione un progetto di educazione e sensibilizzazione rivolto alle scuole.

I risultati sono già evidenti: in soli due mesi all’isola di Castelbuono, in funzione da luglio, sono arrivati ben 60 tra frigoriferi, congelatori e apparecchi per la refrigerazione, 250 televisori e monitor, 3.100 chili complessivi di lavatrici, lavastoviglie, forni e apparecchi per il riscaldamento, 1 cassonetto da 1,8 metri cubi di sorgenti luminose, ovvero tubi fluorescenti, lampade, e lampade a risparmio energetico – numeri ancora più interessanti se si pensa parliamo di un Comune con meno di 9.400 abitanti, fluttuanti nei mesi estivi.

A Burgio invece, l’isola ecologica, in funzione da agosto, la raccolta differenziata è arrivata al 60% con l’obiettivo è di raggiungere il 73% entro il 2015.

In Sicilia le isole ecologiche sono insufficienti e la raccolta differenziata dei RAEE è pari a meno della metà rispetto alla media nazionale. Per questo l’iniziativa di WWF ed Electrolux, realizzata con il supporto di ERP (European Recycling Platform) e di WWF Ricerche e Progetti in collaborazione con le istituzioni e le ATO locali, diventa strumento concreto e modello da poter replicare in altre realtà locali.

Per promuovere anche presso i più giovani i valori della tutela dell’ambiente Electrolux ha omaggiato 100 scuole in tutta la Sicilia con i kit Panda Club “Nei limiti di un solo pianeta“, realizzati per l’anno scolastico 2011-2012 da WWF ed Electrolux, da oltre vent’anni partner dell’Associazione per le attività di educazione ambientale.

Qui sotto trovate un interessante video amatoriale che mostra l’area ecologica di Castelbuono…

Condividi: