Home Eventi Mobilità sostenibile: i comuni italiani sono sulla pista giusta

Mobilità sostenibile: i comuni italiani sono sulla pista giusta

pubblicato il: - ultima modifica: 8 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Il Klimaenergy Award consegna i premi a Lodi e Caronno Pertusella per i migliori progetti di viabilità verde. A Lasa, Bra e Padova la targa di Comuni tecnologicamente alternativi (con premio speciale a Buttigliera Alta)

È una grande gara di chi crede nell’adozione delle tecnologie verdi quella che assistiamo in questi anni tra i Comuni italiani. Lo si denota dalla forte partecipazione ai premi che diversi enti propongono nel corso dell’anno sul tema della riqualificazione energetica e ambientale.

Da sempre vicina al Klimaenergy Award ho avuto modo anche quest’anno di analizzare i tanti progetti inviati. La novità di questa edizione è stata l’introduzione della categoria dedicata alla premiazione dei progetti di mobilità sostenibile.

E da qui vorrei partire segnalando che il Comune che meglio si è posizionato vincendo il premio è stato Lodi.

La cittadella lombarda ha al momento una delle più consistenti, in termini di chilometri, piste ciclabili: 40 sono al momento i chilometri dedicate alle due ruote sul totale della rete viabilistica comunale di circa 110 km. Lodi, inoltre, ha dichiarato di voler attivare diverse politiche (alcune già in atto come il bike sharing) per portare l’uso della bicicletta al 15% sul totale degli spostamenti in città entro il 2020.

Ma mobilità sostenibile non è solo due ruote o mezzi elettrici… La convinzione è che si debba partire da una gestione allargata del piano mobilità (analisi viabilità, traffico, trasporto pubblico, orari spostamenti dei cittadini e loro abitudini) per poi aggiungere un pizzico di creatività in più.

Come ha fatto Caronno Pertusella, cui va il premio speciale del Klimaenergy Award perché ha elaborato un sostanzioso e innovativo Piano Territoriale degli Orari a fronte di un co-finanziamento della Regione Lombardia e di un budget di circa 70 mila euro il Comune in provincia di Varese si è posto l’obiettivo di incentivare una mobilità ciclabile e “risignificare” il tempo dedicato agli spostamenti casa – scuola degli studenti, gli spostamenti verso i servizi della città e tutti quegli spostamenti legati alle pratiche del tempo libero. Analisi dei tempi e dei costi. Lo stesso Comune ha attivato sul sito un “calcolatore” dei risparmi (anche in termini di euro) per una famiglia che lascia a casa la macchina a favore di altri mezzi.

Tornando alle gare dei Comuni per conquistare un posto d’onore tra gli enti verdi italiani, direi che ci si potrebbe ora concentrare sulla partecipazione dei cittadini e delle imprese a queste “gare”. Un piccolo suggerimento per gli organizzatori dei premi: fate in modo che non sia solo il sindaco o l’assessore a partecipare alla premiazione, ma anche tutti i cittadini che ormai tengono al tema della sostenibilità che è per eccellenza democratica.

Gli altri vincitori

Si sono aggiudicati il Klimaenergy Award nella divisione piccolo, medio, grande Comune: Lasa (per un costante avvicinamento alle tecnologie verdi per migliorare l’assetto energetico del Comune), Bra (Comune piemontese con le idee chiare sulla sostenibilità) e Padova (già vincitore di diversi premi ma con sempre maggiore attenzione alla vivibilità della propria città). Premio speciale anche a Buttigliera Alta. La premiazione avverà il 20 settembre a Bolzano durante il convegno di inaugurazione della fiera dedicata alle tecnologie verdi: Klimaernergy.

Condividi: