Home Imprese Sostenibili Festival dell’innovazione, Bolzano premia le giovani idee

Festival dell’innovazione, Bolzano premia le giovani idee

pubblicato il: - ultima modifica: 8 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Tre progetti creativi e innovativi usciti dai banche degli istituti tecnici fanno già parlare di loro

È fine estate anche per Bolzano, ma il sole di questi giorni risplende sui progetti di innovazione che animano il festival di tre giorni che ha invaso la città di idee positive.

50 appuntamenti tra eventi, incontri, convegni fortemente voluti dall’assessore all’Innovazione Roberto Bizzo che rivendica l’idea ma ammette “devo ringraziare tutti quanti hanno collaborato a questo progetto“.

A partire dal Tis Innovation Park che oltre a dare vita ai punti interattivi con le tecnologie che incuba (tanto solare termico, mobilità a impatto zero, tecnologie alpine di nuova concezione e biomasse) ha ospitato anche la lunga notte della ricerca (serata del 28 settembre).

Tradizionalmente innovativi, così Luis Durnwalder, presidente della provincia di Bolzano, descrive i suoi concittadini. Sin da “piccoli”: dalle scuole di Bolzano escono ogni anno dei progetti che non passano inosservati.

Come quello del team di studenti della Iti di Bolzano (Simon Muther, Georg Hofer e John Giuliani) che ha progettato una sella di bicicletta che contiene in se anche la pompa con cui è possibile gonfiare le ruote.

Anche Green Planner, prodotto editoriale innovativo, è presente alla Innovation Festival

O come il chip che è stato inserito nelle campane delle mucche per zittire le campane quandogli animali al pascolo si avvicinano ai luoghi abitati.

Ovviamente il chip serve anche per identificare la posizione del bestiame, ma anche a tenere sotto controllo la salute del bovino. Un antifurto dei pascoli, insomma, ideato da due studenti: Patrick Neuhauser e Martin Monsorno dell’Ipia di Bolzano, che hanno battezzato questo progetto Cow Call.

Produce invece energia dall’acqua la cross-flow turbine, anche questa uscita dai banchi dell’istituto tecnico Iti, per ingegno del professor Sandro Masotti e dell’allievo Kevin Thöni.

Le idee dei giovani studenti sono state sollecitate dal concorso della Tecnomag, azienda commerciale di prodotti tecnici per l’industria e l’artigianato, che ha richiamato per la quarta volta quest’anno l’attenzione di tutte le scuole professionali e istituti tecnici dell’Alto Adige con il Concorso di Innovazione 2012.

In tale occasione sono stati premiati gruppi di lavoro che hanno presentato progetti innovativi e proiettati al futuro.

La valutazione dei singoli progetti è stata eseguita dalla direzione della Tecnomag, da rappresentanti del Tis Innovation Park, dell’Associazione Artigiani, della Camera di Commercio e della formAxiom, studio specializzato in design dell’innovazione.

I criteri di valutazione si basavano sul grado di innovazione, sull’originalità del progetto, sul design, sulla qualità e modalità di implementazione, sul contributo per l’economia dell’Alto Adige e sulla collaborazione con aziende locali.

Dieci i progetti analizzati quest’anno, i tre saliti sul podio si sono divisi tremila euro di premio.

Per saperne di più:

Condividi: