Home Eventi Change Up: è tutto green quello che di verde si imbelletta?

Change Up: è tutto green quello che di verde si imbelletta?

città: Milano - pubblicato il:

Una tavola rotonda per mettere a fuoco i temi legati alla sostenibilità del mercato del beauty

“Benessere etico e sostenibile. Dove, come e perché riconoscere un vero fornitore Green”.

Questo l’intervento di M.Cristina Ceresa, direttore responsabile della Green Planner, alla tavola rotonda organizzata alla Palazzina Liberty di Milano venerdì 19 ottobre 2012, ore 16:00, a cura dell’associazione Change up!.

La tavola rotonda dedicata al tema del valore della bellezza ha come sottotitolo “Equilibrio, rispetto e salute: un nuovo approccio al mondo Beauty”.

L’obiettivo è mettere in evidenza le linee guida legate alla sostenibilità dell’industria del benessere.

A giudicare da alcuni dati sull’andamento del settore cosmetico e in particolare sulla distribuzione, elaborati nell’ultimo rapporto Unipro (Associazione Italiana delle Imprese Cosmetiche), l’orientamento verso la cosmesi naturale da parte dei consumatori è in ascesa.

L’erboristeria risulta essere il canale distributivo che sta risentendo meno della crisi confermando un sempre maggior gradimento per i prodotti “green”. Infatti i dati preconsuntivi del primo semestre 2012 registrano un incremento del +5,2%, che a fine esercizio oltrepasserà i 400 milioni di euro, con una crescita del 5,9%.

Dati decisamente in controtendenza soprattutto se paragonati a quelli della grande distribuzione, che pur confermandosi il primo canale distributivo per la cosmesi, registra una crescita molto più limitata pari allo 0,5% nel primo semestre 2012 con una previsione per il secondo semestre a un tasso positivo di un punto percentuale.

Per saperne di più:

Condividi: