Home News Il fotovoltaico fuori dagli incentivi; la proposta di Ater: energia a km...

Il fotovoltaico fuori dagli incentivi; la proposta di Ater: energia a km 0

sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Un interessante convegno, curato da Ater, dedicato al delicato tema delle incentivazioni per gli impianti fotovoltaici si svolgerà venerdì 9 novembre, dalle 9:30 alle 13:30, durante la fiera Ecomondo di Rimini.

In Italia, negli ultimi due anni, l’interesse verso le energie alternative ha portato a oltre 450.000 istallazioni nel fotovoltaico, per il 95% sotto i 200 kW di potenza, e ad alcune decine di migliaia di impianti distribuiti tra biomasse, eolico e idroelettrico.

Oltre 50 Miliardi di euro investiti, almeno 2 milioni di cittadini mobilitati (il 5% del corpo elettorale), una stima di addetti che supera i 20.000 e di indotto cinque volte maggiore.

Soprattutto, un’attivazione di circuiti economici e di credito imponente, per massima parte rivolta alle PMI e alle famiglie, una mobilitazione dal basso entusiasmante.

Secondo Ater, e se ne discuterà durante il convegno, per difendere tutto questo non servono incentivi, ma è necessario far maturare il settore perché impari a camminare con le sue gambe. Riveste, invece, importanza strategica la libertà di vendere la propria energia a km 0, e di accumularla per venderla o consumarla in un secondo momento, per superare l’ultimo gap di competitività.

Nel convegno verrà inquadrato il difficile momento che attraversa il settore e le sue cause e verranno descritte le diverse ipotesi di lavoro, sulle quali il mercato si sta orientando, per andare oltre gli schemi di incentivazione.

Condividi: