Home Imprese Sostenibili A Fabbrico la scuola torna in attività dopo il terremoto

A Fabbrico la scuola torna in attività dopo il terremoto

pubblicato il: - ultima modifica: 5 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Buone notizie dal fronte ricostruzione grazie alla prova di eccellenza delle imprese del distretto Habitech, impegnate in Emilia nel post terremoto.

Una cordata di realtà imprenditoriali trentine, guidate da Premetal e socie del distretto tecnologico trentino Habitech, ha ultimato e consegnato la nuova scuola primaria Edmondo De Amicis nel comune di Fabbrico, in provincia di Reggio Emilia.

L’edificio è stato realizzato in soli 45 giorni, dopo che la vecchia struttura scolastica era stata dichiarata inagibile in seguito agli effetti del terremoto del maggio scorso. Antisismica e costruita con particolare attenzione al risparmio energetico.

“Questo è l’esempio dell’Italia che lavora” sono state le parole di orgoglio pronunciate da Luca Parmigiani, sindaco di Fabbrico, nel ricordare il poco tempo trascorso dall’ultima scossa di terremoto del 29 maggio e il risultato ottenuto grazie all’impegno di istituzioni e imprese.

La nuova scuola primaria di Fabbrico ospita 19 classi e 415 alunni, ha una superficie di 1.600 metri quadrati circa ed è un edificio a elevato standard qualitativo, antisismico e certificato in classe energetica A. È stato inoltre realizzato con tecniche di prefabbricazione a secco e con struttura a telai in acciaio, integrando componenti e sistemi selezionati secondo i criteri della sostenibilità ambientale e autonomo sotto il profilo energetico grazie all’installazione dell’impianto fotovoltaico in copertura.

Un bell’esempio di qualità, di capacità e di integrazione di filiera, messi a servizio di una comunità gravemente colpita, che anche grazie a quest’opera può ricominciare a sperare nel futuro e tornare alla normalità.

Di seguito potete vedere un video che illustra le fasi della ricostruzione e dell’inaugurazione della scuola.

Condividi: