Home News Vita facile per chi fa l’imprenditore green in Alto Adige

Vita facile per chi fa l’imprenditore green in Alto Adige

sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Almeno questo dimostra un rapporto di Confartigianato. Sarà anche per questo che l’imprenditore “green” dell’anno è…

Secondo un’analisi condotta da Confartigianato l’Italia si posiziona al primo posto per i più alti tassi d’interesse sui finanziamenti registrati nell’area Euro a 17. Eppure, ci sono delle isole “verdi” che dimostrano come sarebbe possibile un’altra via.

È il caso della Provincia di Bolzano dove, sempre Confartigianato lo mette in evidenza, i tassi d’interesse si attestano al 3,91%.

Ancora Confartigianato ha misurato i maggiori costi delle imprese italiane rispetto a quelle, questa volta, tedesche. Complessivamente questi ammontano a 10,7 miliardi di euro, con punte di 3,7 miliardi per le imprese del Lazio e di 1,8 miliardi per le aziende della Lombardia.

Anche in questo contesto la zona del Trentino Alto Adige fa a sé: qui le imprese pagano 23,3 milioni di euro in meno rispetto alle aziende tedesche.

Sarà anche per questo che un imprenditore della zona, Michael Seeber del Gruppo Leitner, è stato nominato da Ernst & Young imprenditore dell’anno? Di certo non è la prima volta che le istituzioni adibite allo sviluppo del business affermano: “siamo veri e propri facilitatori e diamo servizi gratuiti a chi vuole insediare qui il proprio business”. Provare per credere.

Condividi: