Home Tecnologie Energie rinnovabili, nel 2030 potranno bastare anche per grandi impianti

Energie rinnovabili, nel 2030 potranno bastare anche per grandi impianti

città: - pubblicato il:

studio-energie-rinnovabili-usaI ricercatori dell’Università del Delaware (UD) e del Delaware Technical Community College (DTCC) hanno reso pubblico un rapporto che dimostra come possa essere realizzato, entro il 2030, un enorme sistema elettrico alimentato quasi esclusivamente dalle energie rinnovabili, con costi molto vicini a quelli attuali.

Con una combinazione intelligente di energia solare, eolica, attraverso celle a combustibile e di stoccaggio delle batterie, la domanda di energia elettrica può essere facilmente soddisfatta mantenendo al tempo stesso bassi i costi energetici, sfatando in questo modo l’idea che l’energia rinnovabile è inaffidabile e costosa.

I ricercatori universitari hanno utilizzato un modello complesso con 28 miliardi di combinazioni di accumulatori ed energie rinnovabili diverse, basandosi sui dati storici del meteo e del consumo energetico relativi a un periodo di 4 anni per trovare la soluzione più affidabile e meno costosa. Il modello include i dati raccolti su una griglia geografica piuttosto ampia che comprende ben 13 stati e rappresenta un quinto della griglia elettrica totale degli Stati Uniti.

Poiché la velocità del vento e l’esposizione al sole variano con il tempo e le stagioni, le energie rinnovabili rappresentano una grande sfida quando si parla di affidabilità. I ricercatori hanno affrontato questo problema espandendo l’area geografica di produzione delle fonti rinnovabili, utilizzando diverse risorse, sistemi di stoccaggio e, in ultimo, anche utilizzando combustibili fossili.

studio-energie-rinnovabili-usa-2Nelle ore della giornata in cui non è stato possibile generare abbastanza energia dalle fonti rinnovabili, il modello ha tratto energia dal sistema di stoccaggio per soddisfare la domanda. E anche nelle rare occasioni in cui il sistema di stoccaggio non è stato sufficiente, si è utilizzato il combustibile fossile per colmare il divario.

I ricercatori dell’UD e DTCC non si sono solo impegnati a rendere l’energia rinnovabile più affidabile, ma hanno anche cercato di fare in modo di renderla economicamente efficace. Le stime del rapporto suggeriscono che i costi nel 2030 per l’eolico e il solare sarebbero in realtà il 50% in meno rispetto a oggi, mentre i costi di manutenzione sarebbero in linea con quelli attuali.

Gli autori della relazione sono giunti a una sorprendente conclusione: “L’obiettivo per il raggiungimento del 90% o più di energie rinnovabili nel 2030, al fine di raggiungere gli obiettivi di cambiamento climatico da ottanta a 90% di riduzione del biossido di carbonio, porta al risparmio e allo sviluppo economico”.

Per saperne di più:

Condividi: