Home Imprese Sostenibili Cartoniadi di Comieco: la vittoria è di Piacenza

Cartoniadi di Comieco: la vittoria è di Piacenza

città: Piacenza - pubblicato il: - ultima modifica: 13 Aprile 2020

cartoniadi-comiecoUn concorso serrato che ha visto per un mese intero le città di Parma, Piacenza e Reggio Emilia battersi una contro l’altra a colpi di carta e di cartone per aggiudicarsi il titolo di “Campione del riciclo“, titolo che premia le realtà che meglio delle altre hanno effettuato la raccolta differenziata di materiali cellulosici.

La vittoria è andata a Piacenza che ha superato la concorrenza incrementando del 33% la raccolta rispetto alla media nel periodo da gennaio a settembre dello scorso anno. Seconda classificata Reggio Emilia, con un aumento del 10% e terza Parma con un aumento del 7%.

Sono questi i risultati finali delle Cartoniadi, il campionato della raccolta differenziata di carta e cartone , dal 5 al 30 novembre 2012.

Grazie alla vittoria delle Cartoniadi, promosse da Comieco e Iren Emilia, il comune di Piacenza rimpingua il proprio budget con ben 30.000 euro da utilizzare per interventi di forestazione urbana rivolti al ripristino della dotazione arborea dei viali e delle aree verdi attrezzate.

“Le Cartoniadi oltre a decretare un vincitore hanno fatto registrare un andamento più che positivo della raccolta differenziata di carta e cartone nelle città con un incremento medio del 13,6%” afferma Piero Attoma, vice presidente Comieco “La risposta positiva dei cittadini è stata la dimostrazione concreta che attraverso piccoli gesti quotidiani e l’impegno di tutti è possibile aumentare le quantità di carta e cartone raccolte e farlo in modo corretto”.

“Trovo più di un motivo di soddisfazione per il successo di Piacenza nelle Cartoniadi” dichiara Luigi Rabuffi, assessore del comune di Piacenza “Riuscendo a distaccare nettamente le città concorrenti, che pure hanno ottenuto risultati notevoli, i piacentini hanno dimostrato ancora una volta di credere nella corretta gestione dei rifiuti in base cellulosica, settore nel quale Piacenza vanta una notevole tradizione”.

Condividi: