Home News Clini, il ministro lascia la sua agenda verde al Governo che verrà

Clini, il ministro lascia la sua agenda verde al Governo che verrà

città: Roma - pubblicato il:

ministro-ambiente-corrado-cliniOtto punti cruciali, otto differenti aspetti che l’attuale ministro dell’Ambiente Corrado Clini lascia in dote a chi lo succederà alla guida del ministero proseguendo, è la speranza, l’opera di valorizzazione e di avanzamento in direzione di uno sviluppo dell’economia verde.

Green economy, de-carbonizzazione dell’economia e riduzione delle emissioni, lista delle tecnologie verdi, città sostenibili e smart, contromisure per il clima che cambia e sul dissesto idrogeologico, cooperazione ambientale nel mondo, semplificazione e trasparenza per le autorizzazioni che non difendono l’ambiente, fiscalità ambientale al posto del fisco sul lavoro: ecco i punti chiave del documento.

Un’agenda verde che “prende le mosse da quanto abbiamo fatto con il Governo Monti e vuole essere uno stimolo per le scelte ambientali del prossimo Governo” afferma Clini.

Negli otto punti, Corrado Clini indica gli strumenti della leva ambientale per l’economia, l’innovazione e l’occupazione soprattutto nelle piccole e medie imprese.

Ma il documento è anche uno spunto per animare un dibattito online a cui possono partecipare tutti: dai cittadini alle aziende, dagli esponenti politici ai giornalisti e agli imprenditori della green economy.

Condividi: