Home News La mobilità del futuro va costruita e spiegata

La mobilità del futuro va costruita e spiegata

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020

scame-new-mobilityIl modo in cui ci muoveremo in futuro, sicuramente, non sarà quello attuale, basato sui combustibili fossili. La mobilità di domani potrà avere molte facce ma senza ombra di dubbio dovrà essere sostenibile, pulita ed economica.

Come si costruisce allora una nuova concezione di mobilità? Attraverso la formazione e la diffusione delle informazioni, ai cittadini soprattutto ma anche agli operatori del settore.

In quest’ottica ci sono due realtà che operano nel settore della mobilità elettrica che, oltre a lavorare sullo sviluppo dei prodotti e sulla loro commercializzazione, si danno anche da fare sulla formazione e sulla comunicazione. Scame Parre e Rener infatti collaborano a un programma per formare e informare gli utenti a riguardo delle nuove possibilità.

Lo scorso dicembre per esempio ha avuto luogo presso la sede Rener a Sansepolcro, provincia di Arezzo, una sessione di formazione dal titolo Ricarica auto elettrica, dispositivi di ricarica e modalità di installazione in ambienti pubblici e residenziali rivolta ai tecnici e agli installatori delle regioni Toscana, Umbria, Emilia Romagna e Marche organizzata da Scame Parre che ha permesso ai partecipanti di diventare parte del New Mobility Team e di usufruire di vantaggi commerciali tra cui il rilascio dell’attestato di certificazione.

Scame e Rner collaborano per formare e informare gli addetti ai lavori e gli utenti sui vantaggi offerti dall’auto elettrica che, pur rappresentando ancora un mercato di nicchia, potrà presto offrire opportunità di sviluppo e di lavoro.

Scame prevede di continuare questa attività di formazione anche nel 2013, mettendo a disposizione non solo i suoi prodotti, ma anche le sue competenze, per fornire aggiornamenti tecnici riguardanti la mobilità sostenibile.

Condividi: