Home Eventi Io non me ne lavo le mani, concorso nazionale per le scuole

Io non me ne lavo le mani, concorso nazionale per le scuole

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

scuola-web-ambienteLa buona educazione civica e le abitudini ecologiche ed ecosostenibili si imparano da piccoli; inoltre l’esempio dei bambini, le loro domande acute e pungenti fanno in modo che anche gli adulti comincino ad adottare comportamenti sostenibili nei confronti dell’ambiente.

Ed è proprio questo uno degli obiettivi delle iniziative messe in campo dal Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati (COOU) che si è inventato una serie di iniziative e concorsi proprio per sensibilizzare i più piccoli e agire di conseguenza sui più grandi.

A partire dalla metà di gennaio è possibile partecipare a due concorsi distinti per bambini sotto i 6 anni e per i ragazzi dai 7 in avanti che invitano gli studenti delle scuole materne e primarie a confrontarsi sui temi del riciclo e dell’acqua.

Per i bambini under 6 il concorso Oggi riciclo io mette a fuoco il tema della raccolta differenziata dei rifiuti. Io non me ne lavo le mani, invece, vuole sensibilizzare i ragazzi sull’argomento dell’acqua, intesa come bene da tutelare, invitandoli a realizzare lavori incentrati sul suo utilizzo come risorsa e come fonte di energia, sui diversi possibili impieghi e sulla necessità di evitarne gli sprechi.

I giovani delle scuole primarie e secondarie di primo grado sono chiamati a sfidarsi a colpi di fantasia, realizzando filmati, documentari, ricerche, spot o racconti corredati di foto e disegni. Le classi che realizzeranno i lavori più originali ed efficaci, saranno premiate con buoni spesa per l’acquisto di materiale utile alla scuola o per visite didattiche.

Per partecipare ai concorsi basta iscriversi a Scuola Web Ambiente, progetto di educazione ambientale del Consorzio Obbligatorio degli Oli Usati, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, in accordo con il Ministero dell’Istruzione e in collaborazione con Legambiente.

Per aderire ai concorsi basta inviare una e-mail all’indirizzo [email protected], indicando il nome dell’istituto scolastico, del docente di riferimento con i suoi recapiti telefonici e inviare i lavori entro il 30 aprile 2013.

Condividi: