Home Imprese Sostenibili Toscana smart: in arrivo 51 milioni da Regione e MIUR

Toscana smart: in arrivo 51 milioni da Regione e MIUR

città: Firenze - pubblicato il:

toscanaSmartIn Toscana nei prossimi tre anni verranno coltivati due principali ambiti di ricerca: le nuove tecnologie nel settore energetico (con particolare attenzione al risparmio energetico e alle fonti rinnovabili) e le tecnologie per optoelettronica, fotonica, telecomunicazioni (reti ad alta velocità, tecnologie per la sicurezza, applicazioni per il controllo dell’ambiente e della mobilità, tecnologie ICT e della robotica).

Fra le azioni anche quelle a sostegno delle smart grid: le reti di informazione che gestiscono in maniera intelligente la rete elettrica evitando sprechi energetici, sovraccarichi e cadute di tensione.

Una particolare attenzione sarà riservata a smart communities, social innovation e tecnologie delle energie rinnovabili, acquisti verdi da parte delle pubbliche amministrazioni toscane.

È questo il risultato di un accordo fra la Regione Toscana e il Miur che prevede investimenti per quasi 51,5 milioni di euro, 30 dei quali messi a disposizione dal ministero (15 a fondo perduto e 15 in crediti agevolati) e dalla Regione Toscana su una specifica linea (sistema pubblico della ricerca) dei FAS (Fondi per le Aree Sottoutilizzate).

Per rendere operativo l’accordo verrà lanciato un bando pubblico per affidare i progetti, a cui potranno partecipare centri di ricerca e imprese operanti sul territorio toscano.

L’attuazione il coordinamento e il monitoraggio dell’accordo sono affidate a un comitato tecnico (che sarà nominato entro un mese) formato da tre rappresentanti del MIUR (fra cui il vicepresidente) e tre della Regione (fra cui sarà individuato il presidente). Sarà questo comitato a dover predisporre, nei successivi tre mesi, le schede di intervento per ciascuna singola azione.

Condividi: