Home News Fotovoltaico per il Senato: Schifani inaugura l’impianto

Fotovoltaico per il Senato: Schifani inaugura l’impianto

città: Roma - pubblicato il:

schifani-inaugura-fotovoltaico-senatoIl presidente del Senato, Renato Schifani, ha inaugurato oggi il nuovo impianto fotovoltaico che consentirà di azzerare completamente la bolletta elettrica del centro logistico di via del Trullo dove è ospitato l’archivio del Senato.

L’impianto fotovoltaico, realizzato a seguito di una proposta formulata dal Comitato per il risparmio e l’efficienza energetica del Senato, è stato realizzato sui tetti del centro logistico con una potenza di 200 kilowatt. Il risparmio annuo, in termini di bolletta elettrica, è stimato in più di cinquantamila euro.

Dal punto di vista ambientale, si calcola che l’impianto consentirà di evitare l’emissione in atmosfera di circa centomila chilogrammi di CO2 ogni anno. Per evidenziare l’impegno ambientale del Senato, si è voluto collocare, in uno degli ingressi, un apposito monitor che consentirà di rendere tangibile quanta energia verde sta producendo il Senato in quel momento e quali sono i benefici che questo produce a livello ambientale.

L’impianto è stato realizzato anche grazie alla collaborazione del Gestore dei servizi energetici (GSE), che ha lavorato insieme ai tecnici del Senato nella fase progettuale, nell’ambito di un più ampio protocollo di intesa che prevede la collaborazione a titolo gratuito in campo energetico tra il Senato e il GSE.

Più complessivamente l’operazione si inserisce nella generale procedura di spending review adottata dal Senato.

La disponibilità dell’intero immobile su cui è stato realizzato l’impianto è stata ceduta dal Ministero della difesa al Senato a seguito di un apposito protocollo frutto di una proficua collaborazione istituzionale, con la collaborazione del Comune di Roma e del Ministero dell’economia.

Il nuovo centro logistico si trova nelle immediate adiacenze dell’immobile utilizzato in precedenza dal Senato come archivio e magazzino e rispetto al quale vi saranno dei risparmi di spesa per circa 1,5 milioni di euro l’anno.

Condividi: