Home News Nuovi fondi per la ricerca al Politecnico di Milano

Nuovi fondi per la ricerca al Politecnico di Milano

pubblicato il: - ultima modifica: 2 Giugno 2020

Obiettivo di Maire Tecnimont: studiare la produzione di olefine da CO2 e l’ottimizzazione di fertilizzanti

collaborazione-politecnico-milano-maire-technimontLa collaborazione tra aziende private e atenei italiani sembra essere una delle strade fondamentali per la ricerca e l’innovazione. Ne è convinta anche Maire Tecnimont che ha rilanciato la propria collaborazione con il Politecnico di Milano.

L’accordo quadro, di durata triennale, ha un valore per il primo anno pari a 250 mila euro. L’iniziativa sarà coordinata dal Maire Tecnimont Innovation Center (MTIC), centro di riferimento del Gruppo dedicato all’innovazione, alla ricerca e allo sviluppo, diretto da Pejman Djavdan, che ne è il technology president.

Obiettivo diretto: ampliare il portafoglio di tecnologie proprietarie del Gruppo Maire Tecnimont nei settori Oil & Gas, Petrolchimico, Fertilizzanti ed Energia.

Due i progetti di ricerca su cui i gruppi di ricerca coordinati dai professori Forzati e Servi stanno già lavorando: il primo riguarda i processi catalitici per la produzione di olefine da CO2, che mirano a recuperare l’anidride carbonica utilizzandola come materia prima per l’industria petrolchimica grazie all’ausilio di fonti energetiche rinnovabili.

Il secondo si sta concentrando sui processi per il miglioramento dell’efficienza delle proprietà dei fertilizzanti (urea) mediante i quali si punta a ridurre gli effetti di degradazione causati dai microorganismi ed enzimi presenti nel terreno e ad aumentare l’assorbimento da parte delle piante.

Condividi: