Home Imprese Sostenibili In Primavera la Sicilia diventa “verde”

In Primavera la Sicilia diventa “verde”

sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

primavera-sicilianaSta arrivando la Primavera Siciliana, non solo come effetto atmosferico e meteorologico ma come importante manifestazione green, con lo scopo di risvegliare le coscienze verdi e sostenibili dei cittadini dell’isola.

Dal 21 al 24 marzo infatti si svolgerà contemporaneamente a Palermo, Catania e Caltagirone, la prima edizione della manifestazione dedicata al rapporto fra verde e città in tutte le sue forme che coinvolge amministrazioni, ordini professionali, cittadini, professionisti, negozi, aziende, imprese, creando sinergie tra il mondo dell’agricoltura, dell’architettura, del paesaggio e del design, in linea con le ultime tendenze dello sviluppo sostenibile.

L’evento prende spunto dalla Primavera Mediterranea, manifestazione nata a Bari nel maggio 2012 e che festeggerà la sua seconda edizione dal 17 al 20 maggio, arrivando per la prima volta in Sicilia con la volontà di riqualificazione della cultura di matrice latina, fonte di rivalutazione della civiltà mediterranea.

Primavera Siciliana è un evento che promuove la valorizzazione del verde in relazione al costruito, ideato per sensibilizzare ogni singolo cittadino e i professionisti: a Palermo, Catania e Caltagirone, tutta la cittadinanza verrà coinvolta nei quattro giorni di manifestazione grazie alla realizzazione di spazi verdi temporanei o permanenti e a un calendario ricco di incontri, workshop, laboratori  green party (in negozi, locali, bar, librerie) dove poter condividere la conoscenza e i segreti del fare verde.

Il verde come elemento di integrazione tra agricoltura architettura e paesaggio è il tema sviluppato dalle manifestazioni. La strada dell’architettura sostenibile porta verso un rapporto sempre più profondo e consapevole con il verde. Lo sviluppo delle Smart City, Green City e dell’architettura sostenibile, mostra come il mondo del verde, dell’agricoltura nella sua accezione più ampia, ora si integra con quello dell’architettura, creando nuove sinergie e possibilità di sviluppo.

Maggiori informazioni sulla pagina Facebook della manifestazione.

Condividi: