Home News Trasporto merci su rotaia: Italia fanalino di coda in Europa

Trasporto merci su rotaia: Italia fanalino di coda in Europa

sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

trasporto-merci-rotaiaRiprendiamo un’interessante considerazione sviluppata da QualEnergia.it che riguarda i dati del trasporto delle merci su rotaia in Italia. Il nostro Paese è risultato essere il fanalino di coda in Europa.

Trasportare merci usando la ferrovia, oltre a migliorare la viabilità evitando di intasare il sistema viario italiano, permetterebbe di salvaguardare l’ambiente.

Infatti, per ogni tonnellata di merci spostata con il treno vengono emessi soltanto 29 grammi di CO2 per km; al contrario, con l’autotrasporto le emissioni salgono a 81 grammi.

“Un’analisi dell’Osservatorio Eurispes sulla mobilità e i trasporti illustra come nel nostro paese il trasporto ferroviario delle merci rappresenti una quota di traffico minoritaria rispetto alle altre modalità: si stima infatti che esso raggiunga un valore si appena il 6%. In Europa il comparto ferroviario delle merci si attesta a una quota che varia tra il 12% e il 18%, e in alcuni paesi come l’Austria addirittura supera il 30%.”

“Da noi come sappiamo domina il trasporto su gomma. E nonostante quest’ultimo presenti maggiori aspetti critici rispetto agli altri comparti (costi elevati, forte dipendenza dalle condizioni atmosferiche e stradali, più elevato tasso di incidentalità e ripercussioni a livello ambientale), gli investimenti infrastrutturali da una parte e le politiche di sostegno dall’altra hanno privilegiato negli ultimi 60 anni la rete stradale e autostradale e il trasporto merci e passeggeri su gomma. Un vero paradosso.”

Per approfondimenti rimandiamo all’articolo originale: L’Italia fanalino di coda nel trasporto merci su rotaia

Condividi: