Home Imprese Sostenibili Bike Share, un innovativo ciclo-posteggio a Pescasseroli

Bike Share, un innovativo ciclo-posteggio a Pescasseroli

città: L'Aquila - pubblicato il: - ultima modifica: 5 Aprile 2018

Quando anche l’innovazione si mette al servizio della mobilità sostenibile significa che la mentalità sta cambiando e che anche le aziende e gli enti pubblici hanno davvero preso la direzione ecosostenibile per offrire ai loro utenti/cittadini servizi avanzati.

Come nel caso di Pescasseroli, piccolo comune nel cuore dei Monti Marsicani che appartiene alla Comunità Montana Alto Sangro e Altopiano delle Cinque Miglia ed è il centro principale del Parco nazionale d’Abruzzo.

Qui GCI Group, Mobility System Integrator, si è  aggiudicato la gara d’appalto per il sistema di bike sharing e ha realizzato un ciclo-posteggio innovativo che assicura maggiore agilità nella presa e consegna delle biciclette, maggiore sicurezza e, grazie al riscaldamento della postazione, è utilizzabile anche a basse temperature; inoltre ha ridisegnato il sistema d’aggancio delle biciclette per adeguarlo al contesto in cui è stato inserito.

Il posteggio si distingue per le sue funzionalità incorporate ma anche per la forma dal design gradevole, studiata affinché i veicoli abbiano libero scorrimento, garantendo la sicurezza degli utenti ed evitando la possibile formazione di ristagni. Il guscio del ciclo posteggio, inoltre, è completo di spazzole a setola rinforzata, per proteggere tutte le parti interne da eventuali manomissioni.

Infatti, un’analisi di mercato ha rivelato che una delle maggiori difficoltà è rappresentata dal sistema di aggancio del veicolo al supporto. Nei sistemi di bike sharing presenti sul mercato e visibili in alcune delle nostre città, è necessario sollevare il veicolo da terra per agganciarlo al supporto, operazione spesso non sempre facile a causa del peso dei veicoli elettrici.

Le funzionalità incorporate nel sistema di GCI, invece, danno efficienza e praticità di utilizzo al sistema a slitta che consente di eseguire le operazioni di prelievo e riconsegna senza alcuna fatica, garantendo sempre la massima sicurezza e semplicità di utilizzo per tutte le tipologie di utenti.

Nonostante il peso delle bici elettriche, queste si inseriscono senza sforzi nelle guide grazie al sistema slitta incorporato: basta semplicemente seguire il percorso di inserimento definito dalla rotaia: le apposite guide fanno scorrere la bicicletta fino a fine corsa dove un sistema di bloccaggio meccanico, costituito da due elettroblocchi, assicura le forcelle al ciclo posteggio impedendone la rimozione non consentita.

Una volta inserita la bicicletta elettrica si accende una spia a led e il check di sicurezza. In pochi secondi e in totale autonomia, il sistema inizia a ricaricare il veicolo effettuando una ricarica completa 0-100% della batteria a litio in circa 4 ore.

Tra le particolarità del sistema spicca la possibilità di riconsegna della bicicletta assistita, che può avvenire anche in assenza di rete elettrica. Ogni ciclo posteggio funziona in maniera autonoma, consentendo la gestione indipendente dei singoli posti, permettendo in caso di guasto, di bloccare soltanto quello che necessita di manutenzione.

“Gci Group è il primo Mobility System Operator con l’obiettivo di coniugare le più innovative tecnologie del settore eco sostenibili al design moderno” dice b, managing director di Gci Group “il nostro ciclo posteggio rivoluzionerà il concetto di mobilità sostenibile, implementando la sicurezza e coniugando una maggiore praticità all’estetica.”

Condividi: