Home Eventi Turismo, la sostenibilità nuova leva per superare la crisi

Turismo, la sostenibilità nuova leva per superare la crisi

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Ottobre 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Oggi la green economy è considerata da molti la chiave per uscire dalla crisi e rilanciare settori strategici: come non pensare che anche per il turismo in Italia, industria che rappresenta il 9,5% del PIL nazionale, sia un’opportunità da sfruttare.

Lo confermano anche i dati secondo i quali l’89% dei turisti considera il rispetto per l’ambiente un fattore di crescita e una necessità per il futuro. Non si tratta dunque di sviluppare nicchie di mercato, ma di riqualificare l’intero comparto secondo logiche ecologiche e sostenibili.

Ora il settore dell’ospitalità ha la possibilità di adottare strategie intelligenti di sostenibilità integrata, che consentono di ottenere vantaggi etici ed economici: le scelte green permettono non solo di essere a impatto zero sull’ambiente e di soddisfare la domanda di turismo sostenibile in crescita in Italia e in Europa, ma anche di razionalizzare i processi e ridurre i consumi.

// //

La sostenibilità integrata rappresenta dunque una leva importante per scardinare la crisi: per questo, nel 2012 è nato Progetto HORECA che si propone di progettare, costruire, gestire e promuovere gli hotel di domani attraverso un nuovo modello di green building: gli smart and green hotel.

Con questo termine si intendono strutture ricettive nuove o esistenti che hanno scelto soluzioni su misura di risparmio energetico e gestionale. Queste risorse, se coordinate tra loro in modo strategico, permettono di ridurre costi e sprechi, ma anche sviluppare una sensibilità ecologica che avvicina al turismo sostenibile.

Per approfondire il tema, Progetto HORECA ha organizzato a Catania, il 12 aprile prossimo, un convegno che illustra e spiega in dettaglio queste tematiche. Per ulteriori informazioni, l’agenda e i moduli di iscrizione è possibile consultare il sito web del convegno.

Condividi: