Home Tecnologie Progettare l’illuminazione delle città per risparmiare

Progettare l’illuminazione delle città per risparmiare

pubblicato il: - ultima modifica: 24 Marzo 2021
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Per realizzare un progetto di illuminazione artificiale la conoscenza dell’illuminotecnica è molto importante, anche se per realizzazioni di questo tipo entrano in gioco anche altre discipline, come per esempio l’architettura, l’elettrotecnica la psicologia.

L’illuminotecnica infatti è una disciplina tecnico/scientifica che si occupa dell’illuminazione di spazi e di ambienti, interni ed esterni, sfruttando la luce solare o la luce artificiale.

Eseguire calcoli illuminotecnici a mano è di fatto improponibile: la luce che raggiunge una superficie, infatti, non dipende solamente dalla lampada che è posta al di sopra di essa, ma è un effetto congiunto di tutti i fotoni che vengono emessi dai corpi illuminanti e poi riflessi dai materiali che si trovano all’interno di un ambiente.

Per calcolare correttamente il valore di illuminamento di una superficie, dunque, bisogna conoscere come è fatto l’ambiente, di che materiale e di che colore sono fatte le pareti, i mobili, il soffitto e il pavimento.

Per questi calcoli esistono invece dei software specifici che permettono di studiare il comportamento della luce simulando tutte le superfici con la loro capacità di riflettere la luce e la caratteristica di emissione delle lampade prescelte.

Easy Light – Save the Sky è un software di illuminotecnica che introduce l’ottimizzazione illuminotecnica anche in ambito non stradale.

Il programma, rivolto a principianti ed esperti, si prefigge di ottimizzare i processi relativi alla progettazione illuminotecnica delle strade a traffico veicolare e in particolare di ottimizzare le interdistanze degli apparecchi di illuminazione, minimizzare le potenze installate per chilometro di strada, minimizzare la luminanza media mantenuta, sfruttare al meglio e scegliere le migliori ottiche stradali e, infine, abbattere il flusso luminoso inviato direttamente verso il cielo nel rispetto delle più recenti normative nazionali in ambito riduzione dell’inquinamento luminoso.

L’ultima versione consente anche il calcolo di strade, di piste ciclopendonali e di percorsi (larghi sino a 25 m) assimilabili alle classe CE e S.

Nei programmi di illuminotecnica tradizionali il progettista decide i parametri della strada, quindi quelli di calcolo e infine il risultato che ne esce viene confrontato acriticamente con le norme tecniche.

Se la soluzione rientra nei valori prefissati il progetto è fatto e per di più è realizzato secondo la regola dell’arte.

In Easy Light – Save the Sky una volta stabiliti i parametri della strada e i valori da rispettare per soddisfare le norme tecniche, il programma ottimizza le variabili di calcolo per ottenere gli obiettivi sopra prefissati e in particolare le configurazioni che consentono il maggior risparmio energetico (ma anche realizzativo, manutentivo e di gestione).

Condividi: