Home Imprese Sostenibili Ortid’Azienda: la Onlus che aiuta a coltivare natura e relazioni

Ortid’Azienda: la Onlus che aiuta a coltivare natura e relazioni

città: Milano - pubblicato il: - ultima modifica: 11 Aprile 2013

Nasce a Milano, nel gennaio 2012, l’associazione onlus Ortid’Azienda, costituita da una decina di colleghi e amici di diverse fasce generazionali, tutti consulenti nel settore ambientale, della comunicazione e dell’informazione e con diverse esperienze nel mondo delle associazioni politiche e culturali.

“Obiettivo di Ortid’Azienda” spiega Umberto Puppini, presidente “è diffondere i principi sociali e ambientali della cultura della sostenibilità e della filiera corta di produzione del cibo, tramite l’avviamento di orti presso il luogo di lavoro. Facciamo orti di qualsiasi tipo e forma e, teoricamente, per ottenere ogni tipo di prodotto. Lo spazio fisico dato in uso dall’azienda consente di auto-produrre gli ortaggi tra colleghi, condividendo nei fatti i principi della filiera corta. Ovviamente in primis i destinatari sono coloro che partecipano all’attività dell’orto e della Onlus”.

“L’idea di Ortid’Azienda è scaturita quasi per caso durante una pausa di lavoro in ufficio, in un afoso giorno d’estate” aggiunge Luana Vertemati, vicepresidente “È stato l’esito naturale di una comune sensazione di frustrazione provocata dalla percezione di assenza di prospettive nel panorama generale. Ci siamo detti: perché non facciamo insieme qualcosa di molto pratico? Abbiamo il pollice verde? Spiazziamo i nostri clienti e proponiamogli di costruire orti dentro le aziende per darli in uso ai propri collaboratori. Il giorno dopo abbiamo avviato la costruzione del nostro orto d’azienda, piccolo ma perfettamente funzionante”.

Ma come opera la Onlus e quali sono i progetti per il 2013? Ci risponde Antonio Vento, socio fondatore che dice “Abbiamo attivato contatti con aziende di ogni genere, da quella manifatturiera a quella del terziario, con le quali siamo in fase di progettazione. In genere, a prescindere dalla dimensione si tratta di aziende che intendono perseguire una politica di responsabilità sociale o condividere spunti culturali vincenti”.

“Non abbiamo obiettivi precostituiti, chiunque è benvenuto nel partecipare all’avventura dell’orto aziendale, anche se oggi riscontriamo la vivacità delle aziende del terziario avanzato, le più attente ai mutamenti culturali. Stiamo anche lavorando a diverse interessanti idee, una su tutte ci piace molto: con l’aiuto di alcuni sponsor stiamo facendo un orto dentro un teatro milanese, forse uno dei primi al mondo, e sarà un perfetto esempio di quello che deve essere un orto aziendale, destinato a essere curato e usato dai lavoratori, grazie a Ortid’Azienda, e anche splendido palcoscenico per la veicolazione dei messaggi sociali e culturali che stanno a cuore della Onlus e che aiutano i beneficiari, diretti e indiretti, a proiettarsi verso EXPO2015 e oltre”.

Angela Calvalca, socia fondatrice sottolinea che “L’orto è in sé un luogo sociale dove si trova il gruppo degli ortisti e si colloca perfettamente in un contesto dove la cucina e il tema del cibo rappresentano anch’essi luogo e modo di socializzazione. L’orto d’azienda viene inteso come ottimo strumento per costruire legami con il territorio e per l’attività di comunicazione dell’azienda che lo promuove”.

Infine Cavalca ci rende noto che, dopo l’entusiasmante esperienza dell’OrtoVentura durante il FuoriSalone del Mobile 2012 a Milano, questa primavera Ortid’Azienda sarà nuovamente presente nell’area di Ventura Lambrate. La Onlus mostrerà alcuni allestimenti nella zona industriale e nel quartiere di Brera, con interventi d’orto nella sede espositiva di una nota azienda italiana del settore del mobile. A seguire, Ortid’Azienda parteciperà ad altri eventi di diffusione del fare e coltivare il verde.

Condividi: