Home Imprese Sostenibili Il progetto SABBIA rende tecnologica la Euro Winner Cup di beach volley

Il progetto SABBIA rende tecnologica la Euro Winner Cup di beach volley

città: San Benedetto del Tronto - pubblicato il:

Sarà grazie al progetto SABBIA, smart arena beach best innovation available, che la Beach Arena di San Benedetto del Tronto diventerà ufficialmente la prima in Italia e nel Mondo a essere dotata di un impianto intelligente per applicazioni sportive controllato da un sistema di gestione in grado di abilitare su infrastruttura elettrica un totem multimediale, un sistema di videosorveglianza, una colonnina di ricarica per mezzi elettrici e pannelli informativi.

Il progetto è stato realizzato grazie alla tecnologia di Umpi, azienda che si occupa della trasmissione di dati sulla rete elettrica, confermando come anche in ambito sportivo sia possibile offrire servizi avanzati e più efficienti.

A usufruirne sarà la prima Euro Winner Cup tra le prime classificate nei campionati nazionali della UEFA, organizzata dal Beach Soccer Worldwide e dalla Lega Nazionale Dilettanti, che mette di fronte i vincitori di tutti i campionati nazionali di beach soccer europei in un evento sportivo che, dal 15 al 19 maggio, porterà sulla Riviera delle Palme  20 squadre e i più grandi interpreti di questa affascinante disciplina.

Il tutto è stato realizzato senza scavi o cablaggi aggiuntivi, grazie ai sistemi di trasmissione dati che sfruttano la rete elettrica esistente. Una piattaforma tecnologica multi-servizi, innovativa e molto flessibile.

Gianluca Moretti, amministratore delegato di Umpi spiega “Con il 14 maggio, in occasione di una grande manifestazione sportiva internazionale, San Benedetto del Tronto potrà adottare una piattaforma intelligente integrata, che garantisce la possibilità di governare al meglio le luci degli impianti sportivi e della illuminazione esterna, abilitando nuovi servizi a valore aggiunto per turisti e cittadini secondo criteri di sostenibilità ambientale (maggior efficienza e meno inquinamento da CO2)”.

La videosorveglianza per garantire la sicurezza e la possibilità di connettersi in modalità webcam panoramica, la ricarica di bici e mezzi elettrici, punti di visualizzazione di news ed eventi, un totem multimediale per consultare informazioni e inviare cartoline elettroniche, connettività wifi libera: una vera e propria rete LAN estesa.

“Smart Beach Arena” aggiunge Moretti “è un prototipo di Smart Network basato su rete elettrica contestualizzato in ambito sportivo ma che funge da modello per la San Benedetto Smart City: proiettando anche sul contesto cittadino questa soluzione sarebbe possibile risparmiare alla pubblica amministrazione circa 300mila euro di euro l’anno e garantire nuovi servizi a basso costo”.

Condividi: