Home Eventi Il viaggio verso il festival del turismo responsabile inizia in auto tutti...

Il viaggio verso il festival del turismo responsabile inizia in auto tutti insieme

pubblicato il:

Qual è l’immagine migliore che un festival dedicato al turismo responsabile può dare? Certamente invogliare le persone interessate a raggiungere la località dell’evento con mezzi condivisi per ridurre l’inquinamento.

Proprio in questa direzione si colloca la cooperazione tra IT.A.CÀ – Migranti e viaggiatori, il festival del turismo responsabile che avrà luogo dal 25 maggio al 2 giugno a Bologna e Carpooling.it, il network del ridesharing.

Per condividere l’esperienza del passaggio in auto di gruppo ed entrare nel pieno dello spirito del festival, basterà andare sul sito web dedicato o verificare alla voce carpooling Bologna le offerte e richieste presenti nella banca dati di Carpooling.it.

La quinta edizione di IT.A.CÀ – Migranti e viaggiatori presenta in programma circa 150 eventi tra mostre, convegni e concorsi, visite guidate e spettacoli, che si svolgeranno in diverse città dell’Emilia-Romagna (Parma, Reggio Emilia, Ferrara e Rimini), con l’obiettivo di promuovere un turismo più rispettoso del territorio e dell’ambiente. Fra le tante iniziative di IT.A.CÀ rientrano in particolare le convenzioni con Trenitalia e Carpooling.it, volte a sensibilizzare i visitatori e rendere più ecosostenibile i loro spostamenti da una città all’altra del Festival.

Il carpooling, ovvero la condivisione dell’auto da parte di due o più persone che percorrono lo stesso tragitto, promuove un uso più intelligente dell’auto non solo per spostamenti quotidiani ma anche per viaggi di media e lunga percorrenza, permettendo una fruizione più autentica del territorio. Tramite la piattaforma di Carpooling.it si può viaggiareoltre che su tutto il territorio italiano anche all’estero. Sul network sono disponibili più di 750.000 viaggi per 5.000 città europee.

“Ci fa molto piacere poter mettere la nostra piattaforma a disposizione di IT.A.CÀ. In Europa il carpooling si è già affermato come modo alternativo di viaggio e anche in Italia sempre più persone riscoprono i vantaggi di un viaggiare lento ma attento alle risorse culturali e ambientali del territorio” afferma Daniela Mililli, senior country manager di Carpooling.it.

Condividi: