Home Imprese Sostenibili Con il Vigneto Sociale, proteggi la natura e diventi vignaiolo!

Con il Vigneto Sociale, proteggi la natura e diventi vignaiolo!

pubblicato il: - ultima modifica: 7 Ottobre 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

In Piemonte, tra le colline del Monferrato, un nuovo progetto di ecoturismo tutela la natura e ci fa scoprire i segreti della produzione vinicola locale.

I morbidi declivi di Alice Bel Colle, in provincia di Alessandtria, tra Nizza Monferrato e Acqui Terme, sono tradizionalmente dedicati alla viticoltura. In questo regno incontrastato del moscato e della barbera è nato il Vigneto Sociale, un progetto per avvicinare i consumatori al mondo della produzione vinicola e al territorio.

La Cantina Cooperativa di Alice Bel Colle ha scelto di dedicare dieci ettari di vigneti al progetto, vincolandoli a pratiche ecosostenibili e vietando su questi terreni l’utilizzo di diserbanti e concimi chimici.

Chiunque ami il vino e questo meraviglioso territorio incastonato tra le colline monferrine può sottoscrivere una quota da 100 euro: in cambio otterrà 40 litri del suo vino, ma anche la possibilità di seguire la lavorazione del vigneto, di conoscere gli enologi e i coltivatori, di partecipare alle feste e ai concerti. Chi aderisce al progetto potrà ritrovare il suo vino in oltre 100 ristoranti e osterie del Piemonte e potrà mangiare senza pagare le sue bottiglie.

Per chi vuole scoprire oltre al vigneto e alla cantina anche il territorio circostante, sul sito Internet del progetto è inoltre disponibile una lista di siti di interesse, musei, osterie e alberghi convenzionati che saranno pronti ad accogliere i vignaioli sociali.

Il Vigneto Sociale sostiene anche la rete di Terra Madre destinando alla rete mondiale delle comunità del cibo una parte delle quote raccolte.

Condividi: