Home Eventi GSE premia le tesi sul made in Italy nelle rinnovabili

GSE premia le tesi sul made in Italy nelle rinnovabili

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Ottobre 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Anche quest’anno il GSE, Gestore dei Servizi Energetici, sceglie di premiare i giovani laureati che abbiano sviluppato tesi su argomenti rilevanti per il successo del Made in Italy nel settore dello sviluppo scientifico e tecnologico delle fonti rinnovabili, mettendo a disposizione due borse di studio nell’ambito dei Premi di laurea promossi dal Comitato Leonardo.

L’obiettivo dei Premi di Laurea promossi dal Comitato Leonardo è quello di dare voce ai giovani talenti, sostenendo le tesi più brillanti e le idee più innovative, capaci di raccontare il meglio dell’Italia di oggi e di proporre nuovi spunti per lo sviluppo dell’economia del nostro Paese.

Il Comitato Leonardo è nato nel 1993 su iniziativa comune dei senatori Sergio Pininfarina e Gianni Agnelli, di Confindustria, dell’ICE e di un gruppo di imprenditori con l’obiettivo di promuovere l’Italia come Sistema Paese attraverso iniziative volte a metterne in rilievo le doti di imprenditorialità, creatività artistica, raffinatezza e cultura che si riflettono nei suoi prodotti e nel suo stile di vita.

Il GSE ricopre un ruolo centrale nell’incentivazione e nello sviluppo delle fonti rinnovabili in Italia e svolge una costante attività di informazione e formazione per promuovere la conoscenza dei diversi meccanismi di sostegno alle energie rinnovabili adottati dalle Istituzioni per favorire il Sistema Paese Italia.

“Dal ’97 a oggi, sono oltre 100 i brillanti laureati che il Comitato Leonardo ha voluto premiare e nove delle aziende associate, che rappresentano l’eccellenza del Made in Italy nel mondo, intendono per questa edizione del 2013 premiarne altre 11, per promuovere il talento delle nuove generazioni che sono il futuro del nostro Paese. Tra queste aziende il Gruppo GSE” ha commentato Luisa Todini, presidente del Comitato Leonardo.

“Per il Premio Leonardo il GSE metterà a disposizione due borse di studio per tesi dedicate allo Sviluppo scientifico e tecnologico delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica in Italia premiando giovani studiosi che avranno il merito di contribuire a individuare le opportunità di sviluppo scientifico e tecnologico, con specifica attenzione all’innovazione tecnologica nella produzione di energia da fonti rinnovabili, a supporto di un Sistema Paese Italia delle rinnovabili” ha dichiarato Nando Pasquali, presidente del GSE.

Il Bando ha la finalità di premiare lo sviluppo di filiere industriali italiane per la produzione di energie rinnovabili e per l’efficienza energetica, l’integrazione delle energie rinnovabili nelle reti energetiche (elettrica, gas e teleriscaldamento), la potenzialità dello sviluppo delle fonti rinnovabili nel settore termico e dell’efficienza energetica, i progetti di recupero dei pannelli fotovoltaici a fine-vita degli impianti, le applicazioni delle tecnologie delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica in edilizia e nel campo delle ristrutturazioni.

Tra i criteri di valutazione per l’assegnazione dei due premi di laurea per tesi sul Made in Italy nel settore delle rinnovabili, del valore di 3.000 euro ciascuna la qualità dell’analisi, il grado di innovazione e l’applicabilità dei risultati.

Per partecipare al Bando sarà necessario inviare il modulo di adesione al concorso, completo della Ricerca in formato elettronico e di una breve sintesi della stessa, alla Segreteria Generale del Comitato Leonardo, via Liszt 21 – 00144 Roma (tel. 0659927990 – [email protected]) entro e non oltre il 31 ottobre 2013.

Potranno partecipare coloro che avranno sviluppato una tesi di laurea sperimentale attinente l’argomento del Bando, in possesso di un titolo conseguito successivamente al 31/12/2010. La premiazione avrà luogo presso il Palazzo del Quirinale nel corso della cerimonia di conferimento dei Premi Leonardo alla presenza del Presidente della Repubblica.

Condividi: