Home Imprese Sostenibili Enti pubblici: abbattere i costi dell’illuminazione con i Led

Enti pubblici: abbattere i costi dell’illuminazione con i Led

pubblicato il: - ultima modifica: 7 Ottobre 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

L’illuminazione pubblica rappresenta un costo non trascurabile per i Comuni, soprattutto in questo momento in cui far quadrare il bilancio è sempre più difficile a causa dei tagli e della crisi economica.

Come fare allora a bilanciare le esigenze pratiche legate all’illuminazione del proprio territorio con l’altrettanto pratica esigenza di far quadrare il bilancio? La risposta non è complicata ed è già disponibile: usare la tecnologia per illuminare meglio spendendo di meno.

Un aiuto competente in questo senso arriva anche da un’azienda che opera nel campo dell’illuminazione, Performance in Ligthing, che si propone come referente cui le Pubbliche amministrazioni possono rivolgersi per analizzare la situazione degli impianti di illuminazione, studiare le esigenze in funzione delle normative vigenti e usufruire di un progetto di riqualificazione completo di focus finanziario sull’investimento, con dati e tempi del risparmio in termini economici ed energetici.

Questa evoluzione sarà presentata nella tavola rotonda Come tagliare i costi dell’illuminazione pubblica che si terrà il 30 maggio a Milano, presso lo show room milanese di Performance in Lighting. L’incontro è rivolto agli amministratori comunali e ai loro tecnici, ai progettisti degli impianti e a tutti coloro che operano nel settore dell’illuminazione pubblica, proponendosi di fare chiarezza anche sui vari aspetti della modernizzazione degli impianti.

Per Francesco Scelsi, direttore commerciale Italia di Performance in Lighting “Le novità tecniche e normative sopraggiunte negli ultimi anni consentono di risparmiare in modo significativo i costi dell’illuminazione pubblica. Ma i Comuni hanno difficoltà a destinare i mezzi necessari e sovente non dispongono di dati sicuri sui costi di riqualificazione e sui conseguenti benefici che ne possono trarre. La nostra proposta, incentrata a livello produttivo sul passaggio dell’illuminazione da tradizionale a quella a Led, giunge a fornire tutte le risposte in tema a chi gestisce la Pubblica amministrazione”.

I relatori dell’incontro sono, oltre a Mario Bonomo, docente di Progettazione Illuminotecnica ed esperto di illuminazione stradale, saranno Chiara Bertolaja, docente alla Facoltà di Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano, gli architetti Lorenzo PollaMargherita Suss, membro comitato esecutivo AIDI, Laura Blaso e Simonetta Fumagalli, ricercatrici presso l’ENEA di Ispra.

L’intervento di Chiara Bertolaja sarà incentrato sul processo di riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica per le Amministrazioni Comunali e sugli ostacoli ancora vigenti in tema. Quello di Mario Bonomo, in particolare, sui costi e risparmi della riqualificazione di un impianto.

Lorenzo Polla si soffermerà sulle prospettive per quella che può essere definita un’illuminazione consapevole, caratterizzata da diagnosi ad hoc, automazione e risparmio energetico; Margherita Suss illustrerà il piano regolatore dell’illuminazione pubblica, mentre Simonetta Fumagalli e Laura Blaso affronteranno il tema del comfort luminoso che può garantire prestazione visiva e benessere degli utilizzatori finali.

Condividi: