Home Tecnologie Sostenibilità energetica, allo studio le batterie al legno

Sostenibilità energetica, allo studio le batterie al legno

città: Stati Uniti - pubblicato il: - ultima modifica: 29 Luglio 2013

Ridurre le emissioni di CO2, promuovere la mobilità sostenibile e l’uso di fonti energetiche pulite e rinnovabili: tutti questi temi si propongono di rendere più verde il nostro pianeta, preservandone la natura e l’ambiente.

Come spesso accade però sono i piccoli passi che, sommati, permettono di percorrere le grandi distanze che, in questo momento, ci separano da uno stile di vita veramente sostenibile e rispettoso.

Tra i piccoli passi che molti ricercatori in tutto il mndo cercano di fare ogni giorno, citiamo gli sforzi di Liangbing Hu e Nicholas Weadock, ricercatori della University of Maryland che stanno lavorando allo sviluppo di batterie al legno. La loro idea è quella di utilizzare la struttura fibrosa naturale presente negli alberi per stimolare le particelle cariche e creare una corrente elettrica.

Queste batterie inoltre sostituiranno il litio, tradizionalmente utilizzato ora, con il sodio che, pur non essendo efficiente nel mantenere la carica, quindi difficilmente utilizzabile in prodotti come i telefoni cellulari, si è però dimostrato molto utile nell’immagazzinare grandi quantità di energia da fonti quali il sole o il vento.

Le batterie al legno vengono realizzate con fibre che sono un migliaio di volte più sottili di un foglio di carta e vengono tessute in fogli sottili, poi ricoperti con un sottile strato di stagno che aiuta il flusso di corrente attraverso il dispositivo, che viene poi inserito in un disco di metallo.

Questo nuovo tipo di batterie al legno e sodio hanno il vantaggio di essere molto più convenienti economicamente e sostenibili delle batterie attuali grazie all’abbondanza dei materiali che le costituiscono.

Il team di ricerca sta inoltre cercando di sviluppare un prototipo con una durata temporale molto elevata, ulteriore funzionalità che aiuterebbe l’ambiente.

Condividi: