Home Tecnologie Auto elettrica, un carica-batterie solare dal design futuribile

Auto elettrica, un carica-batterie solare dal design futuribile

pubblicato il: - ultima modifica: 9 Ottobre 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

Comperare un carica-batterie portatile per il proprio cellulare o per il notebook è ormai operazione semplice, quasi banale, e il mercato offre un’ampia scelta di aggeggi tecnologici, anche strani e originali.

Stupisce invece, per quanto riguarda il mercato dell’auto elettrica, full o ibrida non importa, che manchino proposte del genere vista la crescente curiosità, ma anche l’interesse commerciale, che questi veicoli cominciano a smuovere.

Una mancanza che Volvo ha notato tanto da organizzare, negli Stati Uniti dove la sua ibrida, la Volvo V60, verrà lanciata nel 2014, il concorso Switch to Pure Volvo per stimolare originali sistemi di ricarica portatili. Vincitore di questo contest è risultata la californiana SDA che ha presentato un prototipo di carica-batterie solare a forma di tenda veramente intrigante.

// //

Il carica-batterie per auto elettriche è realizzato in tubi di fibra di carbonio ed è ricoperto da un film composto da una plastica speciale ad alta densità e da pannelli fotovoltaici flessibili, realizzati dalla ditta specializzata FTL Global. Nonostante ci siano ancora piccoli dettagli da sistemare Volvo e SDA contano di rilasciare la tenda da ricarica in settembre.

“Il nostro obiettivo attuale è di riuscire a fissare la corrente minima occorrente alla ricarica dell’automobile che è di 6 ampére e di 110 volt (naturalmente stiamo parlando del sistema elettrico degli Stati Uniti – ndr)” afferma Alvin Huang, creatore di SDA “A quel punto serviranno circa 12 ore per una ricarica completa delle batterie da 8 kWh della Volvo V60”.

Sebbene SDA voglia arrivare allo sviluppo di un prodotto commercializzabile, al momento non ci sono piani per una sua vendita anche al pubblico – che visto l’intrigante aspetto del prodotto è un vero peccato. Piuttosto al momento SDA mira a rendere perfettamente la visione di efficienza energetica che gli ingegneri Volvo hanno messo nella V60.

L’auto infatti è la prima autovettura diesel ibrida al mondo, capace nei test europei di viaggiare per circa 50 chilomtri con l’energia elettrica avendo a disposizione altri 800 chilometri di autonomia del serbatoio a gasolio. Non male se in futuro si potrà aggiungere anche un caricabatterie portatile.

Condividi: