Home Expo 2015 Accesso all’energia nel mondo, nasce associazione WAME and Expo2015

Accesso all’energia nel mondo, nasce associazione WAME and Expo2015

pubblicato il: - ultima modifica: 16 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

energia-moderna-sostenibileOtto grandi società energetiche italiane ed europee ed Expo2015 costituiscono l’associazione World Access to Modern Energy & Expo2015 che promuove l’accesso all’energia moderna per tutti.

È nata WAME & EXPO2015 WorldAccess to Modern Energy and Expo2015, l’associazione frutto dell’alleanza tra Expo 2015 S.p.A. e otto grandi società energetiche italiane ed europee: A2A, Edison, Enel, Eni, E.ON Italia, Gas Natural Italia, GDF SUEZ Energia Italia e Tennaris.

WAME & Expo2015, da qui all’esposizione universale di Milano, vuole sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale riguardo alla mancanza di accesso alle moderne forme di energia: promuovendo iniziative di ricerca scientifica, tecnologica, economica e sociale per eliminare e superare le barriere che rendono l’energia moderna poco accessibile; alimentando la conoscenza e la divulgazione delle buone pratiche e dei casi e progetti virtuosi già in essere nei territori.

// //

Ancora oggi un miliardo e trecento milioni di persone non hanno accesso all’elettricità; inoltre il 40% della popolazione mondiale usa biomassa per la cottura del cibo e per il riscaldamento, con conseguenze gravi sull’inquinamento domestico e sulla salute che ogni anno provocano oltre un millione di morti premature.

Incrementare le possibilità di accesso alle forme moderne di energia può contribuire a facilitare la disponibilità di risorse alimentari e acqua potabile e a ridurre in modo significativo i livelli di povertà estrema nel mondo, rappresentando così un reale fattore di sviluppo per l’umanità.

WAME aprirà il dialogo e la partecipazione al progetto al mondo delle ONG, delle Agenzie governative e internazionali e a tutti gli attori coinvolti nelllo sviluppo di questa tematica. Ogni contributo sarà validato scientificamente e reso accessibile e consultabile sul sito www.wame2015.org.

“Credo che sia un dovere e una responsabilità anche del settore industriale dell’energia a livello mondiale” ha commentato il professor Pippo Ranci, nominato Presidentee di WAME & EXPO2015 “farsi forza trainante dell’ambizioso progetto enunciato dalle Nazioni Unite di rendere universale l’accesso all’energia entro il 2030. È per questo che WAME & EXPO2015 si propone come amplificatore divulgativo di questa emergenza e come fulcro di analisi di progetti concreti per abbattere le barriere che precludono l’acccesso all’energia moderna”.

“WAME & EXPO2015 si inserisce a pieno titolo nel percorso di sviluppo dei temi correlati a Expo2015” ha dichiarato Giuseppe Sala, Amministratore Delegato di EXPO 2015 S.p.A. “Questa iniziativa, insieme ad altri progetti tematici, faranno di EXPO il centro del dibattito mondiale sui temi nevralgici dell’alimentazione, dell’acqua e dell’energgia per uno sviluppo umano sostenibile”.

Condividi: