Home Eventi GpEcoRun, ecco come sono andate le due tappe del 2013

GpEcoRun, ecco come sono andate le due tappe del 2013

pubblicato il: - ultima modifica: 5 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

gpecorunCorrere, camminare su percorsi verdi e sostenibili come le piste ciclabili o le Ztl e a qualunque condizione che il clima decida riservarci.

È così che noi di Edizioni Green Planner abbiamo inteso la GpEcoRun, marcia non competitiva le cui tappe si sono tenute in pieno sole estivo a Bolzano (21 settembre) e sotto la minaccia di pioggia torrenziale a San Paolo d’Argon (domenica 29 settembre).

In entrambi i casi i partecipanti hanno vissuto un’esperienza particolare dove la parola mobilità sostenibile ha fatto rima con il buon esercizio fisico, fino a spingersi, per i più allenati a cimentarsi in tempi cronometrati di tutto rispetto.

“Crediamo fortemente nella GpEcoRun” hanno dichiarato il sindaco di San Paolo d’Argon Stefano Cortinovis (partecipante attivo tanto da classificarsi quinto nel percorso dei 10 km) e l’assessore allo sport e alla cultura Claudio Speranza “poiché contiene in se i principi che la nostra amministrazione crede e persegue da sempre. Abbinare a una manifestazione podistica una serie di iniziative ludico-educative inerenti all’eco-sostenibilità rivolte agli alunni delle scuole è un’idea bellissima. Insieme a Edizioni Green Planner (cui si deve il format della manifestazione – ndr) stiamo già pensando alla prossima edizione, alle forme di coinvolgimento e alle forme di promozione”.

Entrambe le tappe hanno visto la preziosa collaborazione sul campo di organizzazione sportive come la Uisp di Bolzano, coadiuvata dal gruppo di volontari Icab, o come le associazioni A.I.D.O. e L.A.D.S di San Paolo d’Argon.

Ci sono voluti mesi di sopraluoghi, organizzazione e attività. Poi il tam tam in rete che vuol dire, anche in questo caso, far girare la parola, ovvero uno dei sistemi di comunicazione meno inquinante che si possa avere.

Locandine e materiale utilizzato hanno rispettato i sani principi della sostenibilità. L’unico supporto in plastica (comunque riciclabile) è stata la bag: lo slogan dopo una bella camminata riutilizza questa sacca per deporre le scarpe invita a utilizzare al meglio la plastica, ovvero riutilizzandola il più possibile. Anche questo, noi di Edizioni Green Planner, riteniamo essere una buona pratica.

Ma la GpEcoRun non finisce qui: stiamo calcolando il consumo di CO2 prodotta dai partecipanti di entrambe le tappe. Il format, infatti, prevedeva l’intervista ai partecipanti sulle modalità di trasporto utilizzato e la quantità di chilometri percorsi per raggiungere la partenza.

Da qui l’EcoIstituto di Bolzano provvederà a fornire le grandezze di piantumazione per poi andare a piantumare e dare vita al boschetto della GpEcoRun. E poi? A breve sul sito della GpEcoRun troverete le tappe e le date 2014: certi che ci ritroveremo a passare una bella esperienza ancora insieme.

Ecco i primi 5 classificati della GpEcoRun di Bolzano

  1. Khalid Jbar
  2. Tommaso Betta
  3. Kohorami Taj
  4. Roberto Lollini
  5. Roberto Rossi

Classifiche dei primi 5 della GpEcoRun di San Paolo d’Argon

Gara 5 Km

  1. Ulrich Brignoli
  2. Martin Ballard – 1° bimbo
  3. Barbara Pirinoli – 1° donna
  4. Federico Avila
  5. Lucia Avila

Gara 10 km

  1. Angelo Bussi
  2. Luca Ghezzi
  3. Giuliano Ferrari
  4. Elisabetta Gennasi – 1° donna
  5. Stefano Cortinovis

Ha collaborato alla stesura dell’articolo anche Sarah Fignon.

Condividi: