Home News Smart Grid, joint-venture tra Siemens e Accenture

Smart Grid, joint-venture tra Siemens e Accenture

pubblicato il: - ultima modifica: 9 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

smart-grid-siemens-accenture-joint-ventureSiemens e Accenture hanno stipulato un accordo per costituire una joint-venture nel settore delle smart grid. La nuova società, denominata Omnetric Group, offrirà alle utility soluzioni e servizi per una maggiore efficienza e sicurezza nella conduzione della rete elettrica.

Omnetric Group avrà sede a Monaco di Baviera e prevede di assumere circa 100 persone nel corso del primo anno di attività. Sarà inizialmente operativa in Europa e negli Stati Uniti, con la previsione di espandersi ulteriormente a livello globale in futuro. Siemens e Accenture hanno concordato di non rendere noti i dettagli finanziari dell’accordo.

Omnetric Group offrirà soluzioni e servizi avanzati focalizzati nell’amministrazione dei dati e nell’integrazione dei sistemi. Queste soluzioni integreranno le tecnologie operative di conduzione della rete in tempo reale, con i sistemi IT come per esempio, le infrastrutture per la gestione dei contatori intelligenti.

// //

Omnetric Group riunirà i prodotti e le soluzioni Siemens e le capacità di Accenture in termini di coordinamento e consulenza tecnologica, integrazione dei sistemi e servizi gestiti. Le soluzioni IT e quelle operative tecnologiche delle due aziende, oltre alla vasta esperienza nel settore dell’energia, aiuteranno a soddisfare gli obiettivi delle utility a livello mondiale per lo sviluppo di sistemi smart grid.

“Combinando i punti di forza di Siemens e Accenture, Omnetric Group sarà in grado di fornire il massimo livello di competenza e performance esecutive al mercato globale delle utility in rapida evoluzione” ha dichiarato Jan Mrosik, CEO della Divisione Smart Grid di Siemens.

Le soluzioni e i servizi della nuova società supporteranno le utility nell’affrontare le nuove e numerose sfide. In Europa, per esempio, il rapido aumento della generazione distribuita sta mettendo a dura prova le reti elettriche, compromettendone la stabilità, e sta pregiudicando i business model delle utility. In America del Nord, infrastrutture obsolete e le frequenti interruzioni del servizio imputabili a fattori naturali, stanno minacciando la sicurezza dell’approvvigionamento.

“Con un approccio integrato le utility potranno migliorare l’affidabilità della rete elettrica nel suo complesso e controllarla in tempo reale attraverso l’integrazione e l’implementazione di nuove applicazioni un tempo non connesse” ha spiegato Mrosik “Questo processo porterà a una gestione attiva dei consumi; alla creazione di centrali elettriche virtuali per nuovi modelli di business redditizi e alla gestione dei dati di misurazione dei consumi, per consentirne un utilizzo trasparente da parte degli utenti. A nostro avviso nessuna azienda sarà in grado di gestire questa integrazione meglio di Omnetric Group, che farà ricorso al migliore know-how di Siemens nel settore e alle complementari competenze IT di Accenture”.

Secondo Jack Azagury, Managing Director Smart Grid Services di Accenture “Le utility cercano soluzioni in grado di aumentare il ritorno dell’investimento del capitale e ridurre i costi dell’operatività aziendale integrando al contempo nelle reti elettriche nuove tecnologie, quali la produzione di energia da fonti rinnovabili e le infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici. A questo scopo è necessaria una visione aziendale dei sistemi e dei dati attraverso l’integrazione di soluzioni IT tradizionali con le soluzioni operative per la gestione della rete. Omnetric Group si troverà nella condizione ideale per sostenere questi fornitori nella realizzazione dei vantaggi derivanti dalla convergenza dell’Information Technology e dell’Operation Technology, ovvero un passo fondamentale verso la gestione da parte delle utility di soluzioni complesse, grazie all’utilizzo intelligente delle informazioni disponibili”.

Omnetric Group inizierà l’attività a seguito dell’approvazione della Antitrust e delle altre abituali procedure.

Condividi: