Home Risparmio energetico Smartphone, le app che ti aiutano con la raccolta differenziata

Smartphone, le app che ti aiutano con la raccolta differenziata

pubblicato il: - ultima modifica: 5 Agosto 2020
app per la raccolta differenziata

app per la raccolta differenziataNascono le applicazioni per smartphone e tablet studiate appositamente per dare informazioni specifiche ai cittadini e ai Comuni sullo smaltimento dei rifiuti.

Il possesso di un cellulare implica spesso la volontà di poter accedere alla rete in piena libertà anche fuori casa, motivo per cui ci si trova spesso a confrontare le varie tariffe Tim, Vodafone o di altri operatori, per trovare quella che, al prezzo più competitivo, consenta di navigare senza troppi problemi.

La continua interazione con gli smartphone ha comportato anche la diffusione capillare di un numero consistente di app, dalle più note alle più improbabili, che si sono guadagnate il ruolo di facilitatori della nostra quotidianità.

Per chi non lo sapesse, l’utilizzo delle app è penetrato a un livello tale nella nostra vita, che queste sono riuscite a fornire un contributo tangibile anche per quanto riguarda il tema dello smaltimento dei rifiuti.

Per quanto la gestione della raccolta differenziata sia facilitata dalle indicazioni riportate sui siti dedicati, le app per dispositivi mobili non solo possono dare una mano ai cittadini, ma anche alle stesse amministrazioni locali che hanno a disposizione degli strumenti per ricevere segnalazioni e inviare informazioni direttamente sugli apparecchi cellulari, in merito a un aspetto del vivere comune che richiede una certa attenzione e conoscenza delle norme.

La separazione dei rifiuti è ormai una realtà in molte città italiane, ma tra i fattori che risultano più problematici per i cittadini ci sono senz’altro la comprensione delle tipologie di rifiuti e la suddivisione del materiale, le modalità di raccolta e il calendario applicati nel proprio Comune, dove si trovano i cassonetti e le piattaforma di raccolta: ma grazie alle applicazioni per smartphone e tablet la tecnologia rende più semplice anche questo aspetto della vita quotidiana.

Per esempio possiamo citare MySir App, un’app gratuita che permette all’utente di conoscere quale modalità di raccolta differenziata è attiva nel proprio Comune, il calendario settimanale della raccolta dei vari rifiuti, come suddividere il materiale. Inoltre con MySir App si può prenotare il ritiro di rifiuti ingombranti e comunicare direttamente con l’amministrazione per segnalare anomalie e comportamenti scorretti.

DoveSiButta è più di una normale app per smartphone e tablet, è anche una piattaforma di condivisione gratuita che gli stessi cittadini possono aggiornare di continuo segnalando la posizione dei cassonetti, oltre ovviamente a consultarla per conoscere quali siano i più vicini alla propria posizione. Per ora si tratta di una app solo per iPhone e iPad ma si presume che verrà proposta anche per Android.

Dedicato alla cittadinanza di Roma è la app iMmondizia, sempre per smartphone e tablet Apple, che si scarica a un costo inferiore a un euro. Anche in questo caso si hanno le istruzioni su come suddividere i rifiuti in base alla categoria e la mappa dei punti di raccolta, come anche varie informazioni di natura generale e la possibilità di inviare comunicazioni. Insomma, la raccolta differenziata diventa sempre meno una difficoltà grazie alle tecnologie di ultima generazione!

Condividi: