Home Curiosità Tacatì, i sapori online delle botteghe locali conquistano Milano

Tacatì, i sapori online delle botteghe locali conquistano Milano

sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

tacatiDopo il lancio in Piemonte, la piattaforma di ecommerce per botteghe alimentari specializzate in qualità locale Tacatì apre in Lombardia. Prima affiliazione con Effecorta, negozio milanese di prodotti alla spina e filiera corta che consegnerà la spesa ai cittadini milanesi avvalendosi del servizio di cargobike Trikego, 100% green e made in Italy.

In un momento in cui la sostenibilità della filiera agroalimentare locale sembra incrinarsi a causa dei modelli di consumo dominanti, ecco una soluzione che valorizza i prodotti del territorio, riscopre i sapori della tradizioni, riduce lo spreco alimentare, difende l’ambiente e aiuta sia i produttori che i piccoli commercianti.

// //

Missione: supportare la filiera alimentare locale. Obiettivo: 1000 botteghe nei prossimi 5 anni. La piattaforma di ecommerce per botteghe alimentari specializzate in qualità locale Tacatì apre in Lombardia.

“Consumare cibo proveniente da piccole produzioni locali e acquistare dai piccoli commercianti della propria città significa contribuire alla salute dell’economia del territorio che si abita” commenta Stefano Cravero, CEO di Tacatì “Grazie a Tacatì i bottegai di Milano potranno vendere online le specialità dei produttori della propria zona e raggiungere facilmente nuovi clienti, potendo usufruire fin da subito di una piattaforma ecommerce chiavi-in-mano e di una community esperta di acquirenti: un passaggio al digitale e al commercio elettronico che normalmente comporterebbe per loro un consistente investimento di tempo e risorse”.

Non solo. I commercianti possono contare anche su un network di punti consegna, sull’assistenza continua nella gestione della vendita online, sul supporto alla logistica, all’analisi e al completamento della gamma dei prodotti, grazie ai feedback e alle richieste degli stessi clienti.

Inoltre, la riduzione dei passaggi e delle distanze fisiche dal produttore al consumatore, porta a una migliore ottimizzazione degli ordini, basati sull’effettiva richiesta dei clienti e a una drastica riduzione dello spreco alimentare (food wastage).

Ma come funziona?

“Di tutte le botteghe che si propongono attraverso il form presente sul nostro sito valutiamo innanzitutto il possesso dei requisiti utili all’affiliazione, come l’offerta di prodotti locali, di alta qualità, della tradizione locale, bio e di filiera corta” spiega Giulia Valente, responsabile marketing di Tacatì “Una volta individuate quelle che fanno al caso nostro, le testiamo personalmente: se l’esperienza è positiva procediamo quindi con l’attività di formazione all’uso della piattaforma e di supporto al lancio. I bottegai proseguono quindi con il caricamento dei prodotti, sempre con la nostra assistenza, e con la gestione delle consegne, che qui a Milano Effecorta effettuerà avvalendosi del servizio Trikego”.

I consumatori non dovranno fare altro che collegarsi al sito, scegliere dove e quando ricevere la spesa, selezionare con cura i prodotti tra quelli offerti dalle botteghe della propria città, valutando produttori e prezzi, e riempire il carrello. L’offerta dei prodotti spazia dai generi alimentari comuni, pane fresco, farine, legumi, cereali, tisane, yogurt, salumi, formaggi, olio, vini, dolci, ai prodotti alla spina, anche detersivi bio, tutto rigorosamente da filiera corta e almeno all’80% locale.

“Ho sentito parlare di Tacatì prima dell’estate sui social network e mi è piaciuta molto l’idea di questi giovani perché perfettamente in linea con il nostro progetto” ha commentato Renato Plati, 41 anni, titolare di Effecorta “Non abbiamo paura dell’ecommerce e anzi, per noi significa un canale aggiuntivo di vendita sia per i clienti del quartiere, che possono acquistare i prodotti anche online quando non riescono a passare fisicamente da noi, sia per i clienti di passaggio che una volta provati i nostri prodotti possono continuare a rifornirsi nonostante vivano in zone di Milano più distanti”.

Tutto infatti verrà consegnato direttamente a casa, in ufficio o nel punto di consegna convenzionato più vicino dal servizio Trikego, a un orario stabilito.

“Milano si sposa alla perfezione con il nostro servizio di cargo-bike e poiché penso da sempre che sia importante lavorare con persone che hanno un’affinità di intenti, ho accolto con entusiasmo la proposta di servizio consegne per Effecorta tramite Tacatì” ha aggiunto Francesco Casoli, 40 anni, titolare di Trikego “Proprio quando l’economia è in crisi occorre darsi una mano e io nel mio piccolo lavoro con tre artigiani, un telaista, un falegname e un meccanico, per realizzare un prodotto 100% made-in-Italy con il quale porteremo la spesa di Tacatì ovunque in città, senza inquinare”.

Dopo quelle realizzate in Piemonte, l’apertura a Milano rappresenta un importante passo in avanti per la startup fondata nel 2012 dai due giovani astigiani, rientrati entrambi dall’estero per fare impresa in Italia. In città così grandi e orientate al business, dove il tempo è una risorsa sempre più scarsa, poter fare una spesa di qualità online come se la si facesse personalmente è sicuramente una grande opportunità e l’aspettativa è che sulla scia del primo esempio, qui come in Piemonte, presto altre botteghe si uniscano al percorso di affiliazione.

Un sistema virtuoso che, a partire dalla valorizzazione delle produzioni agricole locali di qualità, supporta le economie del territorio a tutti i livelli, grazie all’accelerazione garantita dal web.

Condividi: