Home Eventi Settimana dell’energia a Bergamo: trasformiamo il passato in futuro

Settimana dell’energia a Bergamo: trasformiamo il passato in futuro

pubblicato il: - ultima modifica: 10 Agosto 2020
sostenibilità e green planner news
Foto di anncapictures da Pixabay

settimana-energiaDopo un primo appuntamento dedicato alle scuole primarie, seguirà venerdì 25 ottobre alle ore 9:30 nell’Auditorium dell’Associazione Artigiani di Bergamo, un seminario dedicato alle scuole secondarie di secondo grado intitolato Un futuro di successo nel settore dell’energia.

Il seminario avrà l’obiettivo di fornire ai giovani una panoramica delle opportunità lavorative esistenti sul territorio nei settori del risparmio energetico e delle fonti rinnovabili attraverso esempi di iniziative imprenditoriali autonome e di lavoro dipendente.

Prima dei lavori porterà i saluti Gisella Persico, referente per l’orientamento e l’alternanza scuola-lavoro dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Bergamo. Successivamente i lavori entreranno nel vivo con gli interventi di Maria Amodeo, dirigente dell’Istituto Natta; Giuseppe Franchini, docente del Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Bergamo e Giacinto Giambellini, vice presidente dell’Associazione Artigiani Bergamo e capo Area Impiantistica.

// //

Porteranno la loro testimonianza Fabio Ambrosi, direttore della FSG Fotovoltaic Solar garden e Sergio Pinotti, consulente energetico della Spinergy S.r.l.

Ricordiamo che la Settimana per l’Energia, organizzata dall’Associazione Artigiani di Bergamo con la collaborazione di Confindustria Bergamo, vedrà in programma, fino al 27 ottobre, una serie di convegni, seminari, progetti per le scuole ed eventi collaterali per promuovere la green economy creando occasioni di formazione e aggregazione per i cittadini e di riqualificazione professionale per le imprese.

Tutti gli incontri della Settimana per l’Energia sono a ingresso libero e gratuito, ma per la partecipazione è richiesta la registrazione sul sito www.settimanaenergia.it.

Condividi: