Home News Fermo come un albero, libero come un uomo: la storia di Chico...

Fermo come un albero, libero come un uomo: la storia di Chico Mendes

pubblicato il: - ultima modifica: 12 Dicembre 2019
storia di chico mendes

Un libro dedicato a Chico Mendes e alla sua storia diventata simbolo della lotta allo sfruttamento della popolazione locale dell’Amazzonia e alla deforestazione

La Foresta Amazzonica è il simbolo più noto di ecosistema originario, un tesoro da preservare per tutelare il Pianeta Terra e la salute di tutti i suoi abitanti.

25 anni fa, il 22 dicembre 1988, nello stato brasiliano di Acre, veniva assassinato Chico Mendes, nato seringueiro nella Selva, diventato sindacalista, simbolo della lotta contro la deforestazione e a tutela dei diritti dei raccoglitori di caucciù.

La notizia fece il giro del mondo: Chico infatti era un leader che parlava davanti al Senato degli Stati Uniti e all’Onu, era già un simbolo.

Fermo come un albero. Libero come un uomo, di Miriam Giovanzana pubblicato da Terre di Mezzo Editore, ripercorre i momenti cruciali della vita di Chico, dedicata alla resistenza al disboscamento e al giogo imposto dai latifondisti ai seringueiros.

Il libro (73 pagine, 8,00 euro) è anche disponibile in versione e-book.

In Italia sono centinaia le associazioni e le cooperative di commercio equo dedicate o ispirate a Chico Mendes (in particolare in Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e Trentino).

A lui hanno dedicato inoltre canzoni Paul McCartney (How many people), i Nomadi (Ricordati di Chico), i Mau Mau (Tera dël 2000).

Condividi: