Home Tecnologie Interruzioni idriche: l’informazione arriva con un sms

Interruzioni idriche: l’informazione arriva con un sms

pubblicato il: - ultima modifica: 6 Agosto 2020

servizio-ricezione-smsNell’intero territorio servito dalla multiutility Hera sarà attivo da lunedì 25 il nuovo e innovativo servizio per informare i cittadini, oltre 370.000 quelli già contattabili, in caso di lavori sulla rete idrica e limitarne il disagio. L’iscrizione al servizio è possibile anche per le utenze centralizzate.

Dopo una prima fase di sperimentazione, nella quale il servizio è stato avviato in numerosi comuni della Provincia di Bologna, utile a verificare l’efficacia del sistema e le sue eventuali criticità, l’attività si completa ora estendendosi anche al comune di Bologna e a tutti i Comuni in cui Hera gestisce il ciclo idrico nelle province di Ravenna, Forlì-Cesena, Modena, Ferrara e Rimini. A Bologna nei giorni scorsi alcune migliaia di clienti hanno già ricevuto un primo sms che informa dell’avvio di questa possibilità: in caso di interruzioni pianificate dell’acqua o cali di pressione, verranno informati in anticipo ovunque si trovino, per ridurre al minimo i disagi.

// //

Un servizio certamente più capillare che si aggiunge al volantinaggio o l’avviso tramite megafono già previsti in questi casi. A partire dal 25 novembre, lo stesso sms di avviso sarà inviato ai clienti delle altre province. Si tratta di un servizio utile, che informerà il cliente su ora e durata dell’interruzione.

Attualmente i clienti che hanno ricevuto o riceveranno l’avviso di avvio del servizio sono oltre 370.000, pari al 33% circa di tutti i contratti. Si tratta di coloro che hanno comunicato il loro numero di cellulare al momento della sottoscrizione del contratto acqua e quindi contattabili per comunicazioni tecniche.

Chi volesse comunicare il proprio numero per attivare il servizio sms o cambiare i propri riferimenti, può farlo accedendo dal sito del Gruppo Hera alla pagina web relativa agli estremi del proprio contratto (Sportello [email protected] on-line) oppure alla pagina del proprio Comune nell’area clienti.

Il servizio verrà quindi ampliato via via che i clienti daranno il consenso all’utilizzo dei propri numeri di cellulare. Potenzialmente è possibile arrivare a coprire tutti i contratti attualmente attivi, oltre 1.134.000 (circa 240.000 nella sola Provincia di Bologna, di cui oltre 36.800 a Bologna). Inoltre, è possibile l’iscrizione al servizio anche nel caso delle utenze centralizzate.

// <![CDATA[
(function() {
if (document.readyState === 'complete') return;
if (typeof EbuzzingCurrentAsyncId === 'undefined') window.EbuzzingCurrentAsyncId = 0;
else EbuzzingCurrentAsyncId++;
var containerId = 'EbuzzingVideoContainer' + EbuzzingCurrentAsyncId;
document.write('’);
var params = {“size”:4}; eval(‘window.EbuzzingScriptParams_’ + containerId + ‘ = params;’);
var s = document.createElement(‘script’);
s.async = true; s.defer = true;
s.src = ‘//crunch.ebuzzing.com/feed_channel66607.js?target=’ + containerId;
var x = document.getElementsByTagName(‘script’)[0];
x.parentNode.insertBefore(s, x);
})();
// ]]>

Per raggiungere il più alto numero di persone, Hera ha infatti lavorato per far sì che l’iscrizione al servizio fosse possibile anche in assenza di un contratto direttamente intestato, come nel caso delle utenze centralizzate che hanno un unico contatore, a Bologna, per esempio, queste situazioni sono molto numerose.

Al momento dell’iscrizione, in questi casi, è necessario comunque fornire il numero del contratto al servizio del condominio.

L’sms di avviso verrà inviato per ogni interruzione programmata, di cui quindi si conoscono orario e giornata. Restano escluse, almeno in questa fase, le interruzioni causate da rotture accidentali, e quindi non previste, di cui si occupa il Pronto Intervento.

Dall’inizio della sperimentazione a oggi, un anno circa, i cittadini della provincia di Bologna avvisati con questa modalità sono già stati oltre 12.300 per circa 300 interventi realizzati. Il sistema è stato sviluppato sulla piattaforma Web GIS, già utilizzata in azienda e quindi perfettamente integrata con il sistema informatico del Gruppo.

È pensato per essere usato in modo autonomo dagli operatori di Hera che, sfruttando un unico ambiente software, possono svolgere tutte le operazioni: consultare la banca dati cartografica di reti e impianti, effettuare l’analisi delle rotture producendo contestualmente in modo automatico le liste di clienti interessati alla mancanza di erogazione, inviare sms precompilati per tipologia e durata del disservizio, da completare con la sola data e ora.
Contestualmente all’sms parte una mail che avvisa gli operatori del call center tecnico del Pronto intervento, che sono così in grado di fornire informazioni aggiornate e puntuali ai cittadini che si rivolgono a loro.

Condividi: