Home News Certificazione Energetica Edifici, presentato al MISE Rapporto 2013

Certificazione Energetica Edifici, presentato al MISE Rapporto 2013

pubblicato il: - ultima modifica: 8 Agosto 2020

certificazione-energeticaLa promozione dell‘efficienza energetica del patrimonio immobiliare nazionale attraverso il completamento e il miglioramento dello strumento normativo della certificazione energetica.

Se ne è discusso al Ministero dello Sviluppo Economico in occasione della presentazione del Rapporto 2013 sullo Stato di Attuazione della Certificazione Energetica degli Edifici, diffuso dal Comitato Termotecnico Italiano (CTI), per quanto riguarda i risultati conseguiti nel 2012.

Nel corso dell’appuntamento, moderato dal Presidente del CTI Cesare Boffa, sono stati evidenziati gli obiettivi raggiunti a livello nazionale non solo in termini di riduzione strutturale dei consumi energetici ma anche di stimolo alla crescita economica, di spinta all’utilizzo di tecnologie e materiali avanzati, di creazione di nuove possibilità occupazionali per i specialisti del settore.

// //

In questo quadro la pubblicazione, nel corso del 2013, della legge n.90 che recepisce la Direttiva 31/2010 (EPBD) potenzia, insieme ad altre misure approvate dal governo, gli strumenti di sostegno fiscali alla promozione dell’efficienza energetica degli edifici.

L’impegno assunto è di continuare anche nei prossimi mesi la collaborazione con gli enti tecnici e scientifici del settore per armonizzare la legislazione nazionale e regionale e per rendere operative tutte le misure normative, puntando a dare più respiro al mercato della certificazione energetica.

“Il Rapporto 2013” sottolinea il Direttore Generale per l’Energia Nucleare, le Energie rinnovabili e l’Efficienza Energetica del MISE Sara Romano nella presentazione dello studio “costituisce un indispensabile strumento per migliorare l’informazione sul tema della certificazione energetica e per accrescere la consapevolezza dei vantaggi che offre ai cittadini e alle imprese del settore”.

Condividi: