Home News Per l’Autorità per l’Energia la tariffa bioraria rimane la migliore

Per l’Autorità per l’Energia la tariffa bioraria rimane la migliore

pubblicato il: - ultima modifica: 7 Agosto 2020

tariffa-biorariaDa quanto emerge dopo l’audizione del presidente dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas, AEEG, Guido Bortoni, davanti alle commissioni riunite Finanze e Attività produttive della Camera, in merito al decreto legge Destinazione Italia, l’attuale ripartizione dei prezzi dell’energia elettrica su due fasce orarie rimane quella migliore per tutelare i consumi dei clienti domestici non riforniti sul mercato libero.

Il decreto legge prevede che gli attuali criteri di definizione dei prezzi di riferimento siano aggiornate tenendo conto delle mutazioni intervenute nell’effettivo andamento orario dei prezzi dell’energia elettrica sul mercato.

A fronte di questi mutamenti il presidente Bortoni ha ricordato in questa occasione che l’Autorità ha già avviato nel settembre 2011 un procedimento di revisione che si è concluso con la decisione di mantenere la tariffa bioraria per il permanere di condizioni di incertezza del contesto di mercato e per la contrarietà a qualsiasi intervento di modifica manifestata sia dalle associazioni dei consumatori che degli operatori energetici.

Condividi: