Home Prodotti EDIsign 2.0 consente al progettista di personalizzare gli impianti

EDIsign 2.0 consente al progettista di personalizzare gli impianti

città: Milano - pubblicato il:

impianto-fotovoltaico-reverberi-enetecLa versione 2.0 del programma EDIsign, software realizzato da Reverberi Enetec, propone un’interfaccia intuitiva e facilmente fruibile, progettata nei minimi dettagli per soddisfare le esigenze di installatori e utilizzatori finali.

Il software consente di velocizzare le fasi di progettazione e la consultazione di un ampio data base di moduli fotovoltaici, aggiornato periodicamente.

Con il suo utilizzo è possibile un’ulteriore personalizzazione, con la creazione di un database utente e l’inserimento manuale di moduli non presenti nell’archivio. La nuova versione garantisce, inoltre, la gestione dei nuovi inverter firmati Reverberi Enetec: EDI 1.3, EDI 2.0, EDI 2.7 e EDI 3.3.

Il livello di personalizzazione non si limita a questo, il progettista o il cliente possono creare le proprie anagrafiche e una facile archiviazione dei progetti. Uno dei valori aggiunti della versione 2.0 è la perfetta compatibilità con i sistemi operativi di ultima generazione: Windows 8 e Windows 7.

Tra le nuove funzionalità rese concretizzabili dal nuovo software, la doppia modalità di calcolo che consente di progettare l’impianto sia in modalità manuale che assistita. È quindi possibile suddividere l’impianto fotovoltaico in impianti parziali e realizzarli impiegando, all’interno dello stesso disegno, inverter di taglia diversa.

Il vantaggio nell’uso di EDIsign 2.0 è, infatti, quello di poter personalizzare l’impianto senza particolari difficoltà, intervenendo sul progetto iniziale in modo rapido e preciso. Il progettista può facilmente avvalersi di tre diverse modalità di dimensionamento: potenza impianto; numero moduli e superficie disponibile.

Il software lo affianca nella configurazione del suo progetto, indicandone la correttezza durante lo svolgimento con tre intuitive indicazioni: verde, configurazione ottimale; giallo/arancio, configurazione con qualche singolarità; rosso, configurazione non buona, condizione di pericolo. Il salvataggio del progetto avviene in formato XHTML, visualizzabile e stampabile su carta attraverso un comune browser, oppure importabile in un word processor, per una successiva elaborazione.

Condividi: