Home Risparmio energetico Risparmio sulla bolletta di energia elettrica, ecco come trovarlo

Risparmio sulla bolletta di energia elettrica, ecco come trovarlo

città: Milano - pubblicato il: - ultima modifica: 12 Giugno 2019
risparmiare sulla bolletta elettrica

Tante famiglie italiane cercano il risparmio sulla bolletta dell’energia elettrica: ecco una breve guida sugli accorgimenti per diminuire i consumi in casa.

Riuscire a tagliare i costi legati al consumo di energia è la prerogativa di molti italiani che per vedere una riduzione degli importi delle bollette sono disposti a intraprendere qualunque strada.

Un primo consiglio è quello di non scoraggiarsi di fronte ai costi, ma reagire attivamente e mettere a confronto le diverse soluzioni gas per trovare quella che consenta di pagare meno rispetto al contratto in essere.

Anche la manutenzione della casa e il corretto comportamento dei suoi abitanti possono fare un’incredibile differenza: se per la prima possono insorgere dei problemi, cui si può far fronte al sostegno del Governo, nel secondo caso sta al singolo attuare degli accorgimenti per evitare gli sprechi.

Ma come fare nella vita di tutti i giorni per risparmiare? È sufficiente, per esempio, munirsi di erogatori a basso flusso per la doccia, cioè delle particolari valvole che applicate mantengono il flusso di acqua costante anche quando aumenta la pressione.

Questo permette un calo dei consumi non indifferente. Si tratta di dispositivi particolarmente indicati per strutture sportive o campeggi, ma anche se installati nella doccia di casa, possono consentire un risparmio di diverse decine o centinaia di euro l’anno per il consumo di acqua calda.

Anche avere delle tende di plastica con le quali coprire le finestra lasciando passare la luce può essere un modo per diminuire i consumi. Questa pellicola consente infatti di evitare la perdita di calore interno verso l’esterno e il costo per il suo acquisto può essere ammortizzato in un solo inverno.

Ancora, gli infissi sono un punto fondamentale su cui risparmiare, quindi può essere importante sostituire le vecchie finestre che non riescono più a isolare la casa con dei nuovi infissi. In questo caso la spesa è rilevante, nell’ordine di alcune migliaia di euro, ma possono essere sfruttati gli ecobonus per l’efficienza energetica validi ancora per tutto l’anno.

Gli ecobonus riguardano i lavori di ristrutturazione della casa e devono essere finalizzati all’efficientamento energetico dell’edificio: per esempio, sono detraibili i lavori effettuati per ottimizzare l’isolamento termico della propria abitazione, per installare impianti fotovoltaici o per sostituire impianti di climatizzazione invernali. La detrazione fiscale è pari al 65% per i lavori effettuati dal 6 giugno al 2013 al 31 dicembre 2014, mentre scenderà al 50% per i lavori effettuati nel 2015.

Vale la pena quindi darsi da fare oggi per iniziare i lavori che ci permetteranno non solo di risparmiare sulla bolletta, ma anche sui lavori per consumare meno. Continuando con i suggerimenti per trovare il risparmio, dotarsi di un nuovo termostato tecnologico per controllare in maniera informatizzata costantemente temperatura, riscaldamento e raffreddamento in varie parti della casa è un altro modo per tagliare sui costi dell’energia.

Un dispositivo dotato di bluetooth e rete wi-fi può aiutare a tenere tutto sotto controllo anche dallo smartphone. Anche in questo caso il costo non è basso, ma una gestione dei consumi molto accurata può aiutare a coprire la spesa in soli 18 mesi.

Ancora, isolare il soffitto può metterci al riparo da umidità e freddo rendendo molto vivibili parti della casa fino a oggi difficili da riscaldare. Questo inoltre è un modo per tutelare l’ambiente.

In questo caso i tempi per l’ammortamento della spesa si allunga almeno a 2 o 3 anni. Passando all’estate, il ventilatore al centro della stanza non è solo una soluzione per difendersi dal caldo. Se azionate a bassa velocità in inverno le pale possono rendere efficiente la circolazione dell’aria calda.

Non sono da dimenticare, infine, gli elettrodomestici, primo tra tutti il frigorifero. Gli elettrodomestici per la conservazione dei cibi hanno fatto passi da gigante dal punto di vista dell’efficienza energetica garantendo consumi molto bassi. Il nuovo acquisto nel lungo periodo potrebbe quindi essere molto vantaggioso se si scelgono prodotti di classe A o A+ che consentono di risparmiare sui consumi.

Condividi: