Home News Prospettive Legno, l’esposizione permanente di Rubner Haus

Prospettive Legno, l’esposizione permanente di Rubner Haus

pubblicato il:

È stata inaugurata nella sede di Chienes di Rubner Haus, Prospettive Legno, una nuova esposizione permanente allestita nel cuore del Rubner Center, il più importante e innovativo centro di eccellenza per le costruzioni in legno del nostro Paese.

L’esposizione, il cui concept e design sono stati firmati dall’architetto Alberto Alessi, invita a scoprire da vicino la filosofia e il percorso naturale alla base della costruzione di una casa in legno: dal bosco all’albero, dal legno alla casa.

L’occasione dell’inaugurazione ha riunito ospiti internazionali di spicco tra cui Georg Binder, Proholz Austria (A), Norbert Lantschner, Climabita (I), Federico Giudiceandrea, Microtec (I), Chiara Tonelli, Univerisità RomaTre (I), Paul Profanter, Direttore di ripartizione Foreste Provincia Autonoma di Bolzano (I), Hermann Kaufmann, Technische Universität München (D) e Alfred Teischinger, Universität für Bodenkultur Wien (A). Ad accogliere gli ospiti Stefan Rubner, Presidente del Gruppo Rubner.

Dal 7 febbraio l’esposizione è aperta al pubblico. Questa interessante iniziativa firmata Rubner Haus assume oggi una valenza importante, in quanto vede la luce proprio nell’anno di celebrazione del 50° anniversario dell’azienda. Prospettive Legno rappresenta una tappa significativa nel percorso culturale in materia legno intrapreso dalla società altoatesina negli ultimi anni e consentirà a progettisti, architetti e clienti finali di conoscere più da vicino gli innumerevoli vantaggi del legno nell’edilizia moderna: dalle nuove tecnologie di sicurezza alle prestazioni strutturali, dall’efficienza energetica al comfort abitativo, anche in abbinamento agli altri materiali più diffusi nelle costruzioni.

“Prospettive Legno è un nuovo passo nel cammino culturale sulla materia del legno intrapreso da Rubner Haus” afferma Werner Volgger, Amministratore Delegato Rubner Haus “Con un approccio scientifico intendiamo accompagnare le persone nella scoperta del fascino del legno, un materiale utilizzato nell’edilizia sin dall’età del bronzo e ancora più antico dell’acciaio e del cemento, per svelare i segreti del suo impiego in architettura e promuovere la cultura del costruire secondo natura”.

Prospettive Legno racconta di boschi, alberi e architetture, evidenzia le proprietà fisiche e organolettiche del legno e dimostra la sua durevole importanza per la cultura del costruire a livello nazionale e internazionale. Il percorso si sviluppa su un’area di 400mq e illustra le diverse fasi della lavorazione del legno. Molto innovativa la riproduzione di una tomografia del tronco che agendo come una scansione consente di valutare in modo scientifico la consistenza fisica del legno per identificarne il più corretto impiego (costruttivo o decorativo).

A conclusione del percorso, una presentazione dei 4 sistemi costruttivi che costituiscono oggi l’expertise di Rubner Haus: il classico Blockhaus, il sistema Casablanca, con differenti rivestimenti in facciata, il sistema a traliccio, il sistema soligno; ciascuno progettato per rispondere al meglio alle esigenze di personalizzazione, risparmio energetico, flessibilità e dell’abitare sano, in armonia con la natura.

Lungo i corridoi della mostra sono state create delle aperture circolari intagliate nel legno, ad altezza di grandi e piccini, spiragli attraverso cui osservare in diretta le diverse fasi della produzione e della lavorazione del legno sapientemente orchestrate dal personale specializzato.

Condividi: