Home Expo 2015 Expo 2015, in Lombardia parte il tour del gusto: prima tappa a...

Expo 2015, in Lombardia parte il tour del gusto: prima tappa a Brescia

pubblicato il:

Un tour del gusto all’insegna di Expo 2015. Partirà il 22 febbraio prossimo a Brescia e proseguirà poi in ogni capoluogo di provincia per parlare alla gente, attraverso i volti e i prodotti degli agricoltori, dei temi della grande esposizione internazionale che si aprirà a maggio 2015.

In tutte le città le aziende della Coldiretti porteranno i farmers’ market con i migliori prodotti del territorio regionale.

L’iniziativa nasce da una collaborazione a tre fra Coldiretti Lombardia, Regione e società Expo.

Oltre a quella di Brescia, le altre tappe sono: il 23 marzo a Bergamo, il 12 aprile a Pavia, il 18 maggio a Milano, il 15 giugno a Como, il 5 luglio a Monza, il 14 settembre a Mantova, il 5 ottobre a Lecco, il 23 novembre a Cremona, l’11 gennaio 2015 a Sondrio, il 22 febbraio 2015 a Lodi e il 15 marzo 2015 a Varese.

“Vogliamo far conoscere le potenzialità della Lombardia: forse non tutti sanno che siamo la seconda regione agricola europea o che il grana padano è il formaggio Dop più conosciuto al mondo” ha spiegato questa mattina Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Lombardia, durante la conferenza stampa di presentazione del progetto che si è tenuta nella sede della Regione, insieme al Presidente Roberto Maroni, all’assessore alla cultura e identità Cristina Cappellini e al cantante Davide Van De Sfroos che curerà la parte musicale del tour.

“L’Expo” ha aggiunto Prandini “sarà l’occasione per parlare al mondo della qualità del cibo italiano e del danno causato dai falsi prodotti Made in Italy che costano al paese 60 miliardi persi ogni anno e dietro ai quali opera anche il crimine organizzato. Expo è un modo per educare le nuove generazioni a una corretta cultura alimentare”.

In ogni città, spiega la Coldiretti Lombardia, le decine di agricoltori che parteciperanno ai farmers’ market saranno a disposizione della gente per spiegare tutti i segreti dei loro prodotti.

“Attraverso il cibo” conclude Prandini “racconteremo la storia del territorio, anzi, meglio, racconteremo la storia della terra, che è qualcosa legato alle nostre stesse radici. Un viaggio nel quale puntiamo a coinvolgere i milioni di visitatori attesi per Expo 2015”.

Qui di seguito potete vedere uno spezzone della conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa.

Condividi: